Benvenuto!
Pubblicità

Caprino d'Aspromonte

Categoria :

Lattiero- caseario

Ingredienti:

Latte caprino

Peculiarita':

Caglio: in pasta di capretto

Crosta: compatta , con striature create dai giunchi degli stampi, di colore dal giallo al bruno- grigio

Pasta: cruda, dura, di colore bianco avorio tendente al bruno

Facce: piane, con un diametro di 18-20cm

Peso: 1-2 Kg

Zona/e di produzione:

I comuni ricadenti nel territorio dell'Aspromonte in provincia di Reggio Calabria

Metodologie:

Al latte riscaldato a 36-37 gradi si aggiunge caglio di capretto, e a coagulazione avvenuta si rompe la cagliata con il "ruotolo" fino alle dimensioni di un chicco di riso. Dopo che si e' raccolta sul fondo, la cagliata e' estratta e trasferita nelle fiscelle di giunco, dove e' pressata manualmente. Dopo qualche ora viene effettuata la salatura a secco; Per la stagionatura le forme sono poste su un ripiano di canne "cannizzo". O di legno in un luogo fresco. Sulla crosta, di colore bianco nel formaggio fresco, giallo- bruno in quello stagionato, sono evidenti i segni della fiscella. La pasta e' bianca e morbida, ma tende a diventare dura con il progredire della stagionatura. Il sapore e' dolce tendente all'acido ed inoltre sprigiona una nota di selvatico. Il Caprino d'Aspromonte viene commercializzato fresco come formaggio da tavola o stagionato per la grattugia

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv