Benvenuto!
Pubblicità

Mela annurca campana

Categoria :

Oltre alla cultivar tradizionale la selezione varietale ha permesso di avviare alla coltivazione altre due cultivar: La Bella del Sud e la Rossa del Sud. La coltivazione della varieta' tradizionale si concentra nella zona di S Agata dei Goti.

Ingredienti:

Mela annurca

Peculiarita':

Il frutto e' piccolo, di forma appiattita e sferoidale. La buccia, giallo- verde, e' colorata di rosso striato su circa il 60 - 70% della superficie a completa maturazione.

La polpa e' bianca, molto compatta, croccante, abbastanza succosa, dolce, giustamente acidula di eccellente sapore e di ottima conservabilita'.

Zona/e di produzione:

Regione Campania, particolarmente nelle province di Caserta, Benevento e Napoli.

Metodologie:

L'albero, molto vigoroso, a portamento assurgente, presenta una lenta messa a frutto. Tendente all'alternanza, e' mediamente produttivo, a fioritura medio- tardiva. Gli impollinatori piu' utilizzati appartengono alla varieta' Rome Beauty e Sergente. Nelle aree piu' tradizionali, la pianta e' normalmente innestata su granco o su portinnesti nanizzanti. La produzione e' soggetta a forte alternanza.

Tutte le varieta' di mele annurche si raccolgono dalla seconda decade di ottobre fino a gennaio inoltrato, quando il frutto e' ancora verde. I frutti, dopo la raccolta, sono posti su stuoie o su uno strato di paglia, per completarne il naturale processo di maturazione.

MOSTRE E SAGRE

Sagre della mela annurca si svolgono nella citta' di Valle di Maddaloni presso la pro -loco prima decade di novembre. Altre sagre sulla mela annurca si svolgono a Formilcola ultima decade di settembre. Ancora a Francolise seconda decade di ottobre.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv