Benvenuto!
Pubblicità

Gialetti

Categoria :

Prodotto da forno.

Espressioni dialettali:

Zalett

Ingredienti:

300 gr. di farina di granturco, 200 gr. di farina bianca, 200 gr. di burro, 120 gr. di zucchero; uva passa, latte, vanillina, un pizzico di sale, zucchero a velo.

Peculiarita':

Biscotti secchi preparati con farina gialla, farina bianca e zucchero.

Zona/e di produzione:

Tutta la Regione.

Metodologie:

Si mescolano i due tipi di farine e si impastano con tutti gli altri ingredienti, fino ad ottenere un composto liscio e morbido che si mette a riposare per qualche tempo. Si taglia poi la pasta a piccoli pezzi, se ne fanno delle pallette che, schiacciate, daranno dei dischetti alquanto spessi; si ritagliano e si allineano sulla placca del forno ben imburrata. Si cuociono a forno caldo (sotto i 200 gradi) per circa 20 minuti e, da ultimo, si cospargono di zucchero a velo.

Attualmente la produzione e' interamente artigianale e, ancor piu', industriale con un prodotto di ottima qualita'. In passato, praticamente ogni famiglia vantava una propria ricetta, variando le proporzioni degli ingredienti o qualche dettaglio della tecnica di preparazione.

Testimonianze:

Il nome, Gialetti, e anche la forma dialettale Zalett, e' dovuto al colore giallo di questi biscotti. L'uso della farina gialla e' largamente diffuso in tutta l'Italia settentrionale ove il mais fu introdotto poco dopo il 1500. Dapprima, e fino alla fine del secolo XVII, la sua produzione rimase abbastanza circoscritta, ma, a partire dagli inizi del secolo XVIII ha avuto grande diffusione e fortuna. I romagnoli rivendicano la paternita' degli zalett, che sono pero' quasi identici, nel nome e nella preparazione, agli zaletti che si fanno a Padova ed in quasi tutto il Veneto.

Commenti:

Si consumano a fine pasto, o per un dolce spuntino. Se ben protetti nel vetro, restano a lungo friabili.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv