Benvenuto!
Pubblicità

Tagliatelle

Categoria :

Pasta

Ingredienti:

Farina di grano tenero, acqua ed uova.

Peculiarita':

Pasta fresca lunga di grano tenero all'uovo. Lunghe fettucce dorate non piu' larghe di mezzo cm.

Zona/e di produzione:

Tutta la regione.

Metodologie:

La farina viene impastata con le uova. dopo aver lavorato a lungo la pasta, la si stende in forma circolare, con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia sottile, quasi trasparente. la si lascia asciugare un po' sulla spianatoia, poi si piega la pasta e la si taglia a mano con un coltello affilato in tante fettucce che vengono allineate sulla spianatoia.

E' una produzione che si e' estesa in tutta l'Italia, sia come pasta fresca che secca. Le produzioni casalinghe sono ancora consistenti e nonostante il mutare rapido delle abitudini alimentari, le tagliatelle fatte in casa resistono loriosamente.

Testimonianze:

E' difficile dire dove sono nate le tagliatelle e chi le ha inventate. In Emilia Romagna, la leggenda vuole che ad ispirare l'idea delle tagliatelle sia stata la bionda chioma di Lucrezia. Sicuramente pero' l'idea e' venuta a molti contemporaneamente, altrimenti non si spiega perche' il termine tagliatella non e' universale come gli spaghetti: infatti in Francia si dicono "nouilles", in Inghilterra "nood-les", ed in tedesco "nudlen". In Cina hanno nomi diversi e si consumano dopo il 20 settembre per festeggiare Confucio e quale augurio di lunga vita. Nelle solari regioni d'Italia, le tagliatelle nascono dalla sfoglia, un traslucido disco dorato, ricco di valori simbolici, positivi ed augurali.

Commenti:

Si consumano cotte nell'acqua bollente e condite tradizionalmente con ragu' alla bolognese, ma anche con altri tipi di salsa.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv