Benvenuto!
Pubblicità

Tortellini

Categoria :

Pasta fresca

Espressioni dialettali:

Ombelichi di Venere

Ingredienti:

Farina di grano tenero, uova, petto di pollo arrosto, polpa di maiale, mortadella, prosciutto crudo, salsiccia, parmigiano, burro, sale e pepe, in proporzioni variabili.

Peculiarita':

Il disco della sfoglia del tortellino e' piu' piccolo di quello del cappelletto; i lembi della mezzaluna vengono uniti lasciando uno spazio all'interno a mo' di anello.

Zona/e di produzione:

Tutta la Regione.

Metodologie:

Tutti gli ingredienti vengono finemente tritati con la mezzaluna. Sull'impasto così ottenuto vengono messe le uova, il parmigiano grattugiato, sale, pepe e si impasta il tutto. Sui piccoli dischi di pasta viene messo un pizzico di questo impasto richiudendo a meta' la sfoglia ed unendo i due estremi della mezzaluna, lasciando un vuoto interno.

Testimonianze:

La leggenda vuole che questa specialita' bolognese debba la sua nascita all'ammirazione di un cuoco per le segrete bellezze della sua donna, che volle trasferire in pasta. Recita un poemetto burlesco: "E' l'oste che era guercio e bolognese vedendo di venere il bellico l'arte di fare il tortellino apprese...". Massimo Alberini afferma che il tortellino discende dai tortelli natalizi che si preparavano a Bologna nel XII secolo ma un piu' sicuro cenno della loro presenza si trova ne L'economia del cittadino in villa di Vincenzo Tanara, uscita in prima edizione nel 1664, dove vengono descritti i tortellini "cotti nel burro". Nella prima meta' dell'Ottocento, in occasione della "Festa degli Addobbi", che e' la festa decennale delle parrocchie, i cronisti dell'epoca riferiscono che, alla fine della processione, tutti si abbuffavano di tortellini. La ricetta autentica del tortellino e' depositata presso la camera di Commercio di Bologna.

Commenti:

Vengono consumati sia asciutti, conditi con salse e ragu' o, piu' spesso, con semplice panna, sia in brodo che costituisce il modo piu' classico. Una volta il consumo era circoscritto alle feste principali dell'anno, oggi e' quotidiano.

I tortellini sono diventati un piatto nazionale. Il tortellino e' stato valorizzato dalla "Dotta Confraternita del Tortellino", con sede a Bologna, composta da illustri cittadini bolognesi. Le quantita' prodotte sono Commenti:voli e coinvolgono diverse aziende agroalimentari della regione.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv