Benvenuto!
Pubblicità

Pan sul turc

Categoria :

Prodotto da forno

Espressioni dialettali:

Pinza, pince, Pinsa, Pinse, Putana (Vicenza) e Tortona della Salute quando lo zucchero e' sostituito dalla melassa.

Ingredienti:

150 gr di farina di mais, 150 gr di farina 00, 75 gr di uvetta, 50 gr di noci, 75 gr di fichi secchi, 100 gr di zucchero, 50 gr di burro, mezza buccia di limone grattugiato, 20 gr di semi, semi di finocchio, latte, lievito e sale quanto basta. Gli ingredienti variano a seconda della disponibilita' e la zona di produzione.

Peculiarita':

Pandolce di farina di granoturco arricchito. Crosta marrone dorato, la pasta ha un caratteristico colore giallo chiaro ed e' di consistenza leggermente granulosa. Alto circa 2 cm, questo pandolce ha un gusto tipicamente intenso e leggermente profumato. Le misure variano secondo le esigenze.

Zona/e di produzione:

Basso Friuli.

Metodologie:

Mescolare tutti gli ingredienti, aggiungendo il lievito ed un po' di latte per rendere il composto morbido e pastoso. Stendere la pasta ad un'altezza di 2 cm in una teglia unta senza schiacciarla a forma rettangolare ed ovale. Cuocere a circa 180 finche' sia dorato. Quando e' freddo, viene tagliato di volta in volta a richiesta.

Testimonianze:

L'origine di questo dolce viene indicata dal Valli come una focaccia legata alle festivita' di Pasqua, ma e' piu' noto come dolce dell'Epifania. Come usanza tipica in questa occasione, la sera del 5 gennaio si usava fare un grande falo' ed i pan sul turc venivano cotti in queste ceneri. La festa era caratterizzata simbolicamente, dalla vecia che veniva bruciata, sembra in ricordo delle streghe che venivano bruciate in piazza nel Medioevo. Oggi questo dolce e' talmente sconosciuto che S. Giorgio al tagliamento che lo produce e' noto soprattutto come S. Giorgio alla Pinsa.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv