Benvenuto!
Pubblicità

Pane d'orzo

Categoria :

Prodotto da forno

Espressioni dialettali:

Pane d'ordiu

Ingredienti:

Farina d'orzo, lievito acido, acqua tiepida.

Peculiarita':

Pane fatto con farina d'orzo. La forma e' a filone, il colore leggermente dorato, la crosta e' dura.

Zona/e di produzione:

Provincia d'Imperia

Metodologie:

S'impasta la farina d'orzo con acqua e lievito di birra e si lascia lievitare a lungo la pasta coperta di farina d'orzo. Riprendere l'impasto e lavorarlo ancora a lungo; quando la pasta e' pronta si fanno dei filoni che si lasciano lievitare ancora per qualche ora. Con l'aiuto di una cordicella si tagliano delle fette, le si mettono in un piatto e le si fanno cuocere a fuoco medio per un'ora. Si tolgono dal forno, si rigirano le fette e si infornano per un'altra ora per completare la cottura, sempre a bassa temperatura. Fare attenzione a non toccare le fette con le mani quando si tagliano o si mettono al forno in modo da non renderle impermeabili all'acqua al momento di mangiarle.

Viene prodotto durante la primavera-estate. Le quantita' sono limitate ad un uso locale.

Commenti:

A Carposio, durante l'estate, si rivivono i tempi della transumanza e protagonista gastronomico della festa e' il pane d'orzo. Questo cereale nelle zone alte della regione sostituiva il mais, consentendo la confezione di pani in filoni, assai duro da masticare ma che si conservava a lungo. Per consumarlo doveva essere bagnato nell'acqua, come le gallette dei marinai. Questo pane condito con olio, pomodoro ed acciughe rappresentava insieme al latte ed al formaggio, per alcuni mesi, il cibo dei pastori.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv