Benvenuto!
Pubblicità

Cotechino cremonese "vaniglia"

Categoria :

Carne trasformata

Ingredienti:

carni suine magre, grasso corposo, cotenne in piccola percentuale.

Coadiuvanti tecnologici: nessuno

Zona/e di produzione:

Esclusivamente a Cremona: "fino a dove si sentono suonare le campane del duomo".

Metodologie:

Preparazione molto simile a quella del cotechino "classico", con una maggiore percentuale di carni magre, e meno cotenne. Il nome deriva dalla particolare dolcezza dell'impasto, dovuta al suo consumo immediato, subito dopo l'asciugatura; la vaniglia non entra affatto nella sua composizione.

Maturazione: un solo giorno in cucina con stufa a legna o braciere.

Periodo di stagionatura: il cotechino "vaniglia" va consumato subito, al massimo entro una settimana, senza stagionatura.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv