Benvenuto!
Pubblicità

Pavese o Miccone

Categoria :

Prodotto da forno

Ingredienti:

farina di grano tenero, acqua.

Coadiuvanti tecnologici: lievito naturale, sale.

Zona/e di produzione:

Nell'Oltre Po Pavese, a Stradella, Broni, Casteggio.

Metodologie:

La pasta acida viene stemperata nell'acqua tiepida salata e unita alla farina. Si impasta a lungo nell'impastatrice e quando e' della giusta consistenza si formano dei grossi pani. Si lasciano lievitare per la prima alzata. Si lavora ancora la pasta fintanto che non e' tenera, poi si taglia in pezzi di un chilo circa cui si da' forma tondeggiante dal peso di un chilo, si incide trasversalmente la parte superiore e si lascia lievitare per alcune ore. Si inforna e si cuoce a forno caldo.

Commenti:

Appartiene alla famiglia dei pani, molto numerosa, fatti per durare piu' giorni. Si conserva infatti per oltre una settimana ed e' molto piu' buono se si consuma un paio di giorni dopo averlo fatto. Secondo gli esperti il pane, ai primordi, nacque di grano tenero, e integrale, come si direbbe oggi. Quello bianco e' invenzione abbastanza recente e all'inizio era solo per i ricchi, poi il suo consumo si e' esteso a tutti gli strati sociali. Solo dal 1700 i mulini piu' organizzati iniziarono a produrre farine piu' raffinate prive di crusca e, straordinaria benche' isolatissima anticipazione dei nostri tempi, di germe. (J.B. Dancer, Il triangolo culinario, Edagricole, Bologna 1984).

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv