Benvenuto!
Pubblicità

Mostarda mantovana

Categoria

Ortaggi e frutta, freschi e conservati

Espressioni dialettali:

Mostarda in foglia

Zona/e di produzione:

Provincia di Mantova

Iingredienti:

mele o pere acerbe (preferibilmente mele campanine o cotogne) molto consistenti, zucchero, senape liquida

Peculiarita':

sapore: spiccato di senape, dolce speziato odore: di senape, colore: rossastro ambrato o tendente al biondo; varianti cromatiche dipendono dai tempi e dalle modalita' di ebollizione della frutta

Metodologie:

Sbucciare la frutta, tagliarla a fette sottili, mettere le fette in una ciotola, coprire con lo zucchero e lasciare riposare per 24 ore. Scolare il liquido che si formera' nella ciotola e farlo bollire; versare il liquido sulla frutta. A riposo per 24 ore, operazione di colatura e bollitura ripetuta, riposo e così per un terzo giorno. Il quarto giorno prendere una casseruola grande avendo cura di pesarla. Mettervi dentro frutta e liquido, facendo bollire a fuoco basso per ore e ore badando che rimanga raffreddare, pesare il tutto detraendo la tara nella liquido nella casseruola e che non appiccichi. Lasciare casseruola gia' calcolata e aggiungere la senape piccante: 6 gocce ogni Kg di peso netto. Mescolare per bene e lasciare riposare per qualche ora. Trasferire nei vasetti a chiusura ermetica. Stagionatura: 30 gg; Conservazione: 1 anno

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv