Benvenuto!
Pubblicità

Crescia

Categoria :

Prodotto da forno

Ingredienti:

Pasta del pane.

Zona/e di produzione:

Tutta la regione Marche

Metodologie:

Con la pasta del pane si prepara un disco ("crescia") che, con le dita, viene premuto qua e la' lasciandovi delle piccole infossature e pizzicandolo ai bordi, con tocchi regolari. La crescia viene condita con olio, sale, rosmarino, cipolla. Durante la stagione del maiale puo' essere condita con i ciccioli, lardo e strutto.

Commenti:

La crescia nelle Marche subisce molteplici varianti; una e' quella fatta con farina di mais che nel fabrianese prende il nome di "crescia onta", unta perche' si accompagna al grasso di maiale. "Chichiripieno" e' invece la focaccia rustica di Offida che un tempo le donne davano ai bambini, durante la panificazione casalinga. Si staccava un pezzetto di pasta dal pane e i bimbi provvedevano a manipolarla e a cuocerla sull'imboccatura del forno. Per ricordare questa poetica usanza, Offida dedica una sagra annuale al "Chichiripieno". Spianata era il nome dato al pezzetto di pasta che serviva a testare la giusta temperatura del forno, prima della cottura del pane. La spianata di Frontino (Ps) prevede, oltre alla pasta del pane, l'aggiunta delle uova e della ricotta. Le crescioline di Pennabilli (Ps) dove si e' "rifugiato" il mitico Tonino Guerra, utilizzano la pasta del pane gia' lievitata che, divisa in tanti pezzetti, si spiana col mattarello e si inette a friggere nello strutto bollente. Un tempo queste focaccine francescane venivano fatte per tenere buoni i bambini durante i lunghi pomeriggi invernali.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv