Benvenuto!
Pubblicità

Cavolfiore fanese

Categoria :

Ortofrutticolo fresco

Ingredienti:

Cavolfiore

Peculiarita':

Il cavolfiore fanese - "Brassica oleracea botrytus"- e' una pianta rustica del peso di circa 2.5-3 kg., dal torsolo breve, foglie spatolatedi colore verde medio, infiorescenza conica di colore quasi bianco.

Zona/e di produzione:

Fano.

Metodologie:

E' una pianta che resiste bene alla siccita'; preferisce i terreni profondi, freschi, tendenti allo sciolto di medio impasto, soleggiati, prevalentemente in pianura. La varieta' fanese si pianta ad agosto-settembre e si inizia la raccolta a gennaio-febbraio.

Testimonianze:

Il cavolfiore fanese e' il risultato di una sperimentazione di miglioramento genetico ad opera dell'Universita' di Bologna e successivamente di Ancona, sulla vecchia varieta' del cavolfiore di Jesi, attraverso la quale si sono ottenuti esemplari piu' grossi, piu' bianchi e piu' saporiti. Esso e' uno degli ortaggi piu' consumati d'Italia e le sue proprieta' nutrizionali ne fanno un cibo "quasi medicina". Recentemente alcuni studiosi hanno isolato alcuni comparti dotati di proprieta' anticancro che stimolano le difese naturali dell'organismo. Il cavolo era apprezzato anche nell'antichita' e anche allora il suo consumo era altrettanto diffuso: così come si erano individuate le sue molteplici proprieta'. Il Mattioli consigliava di piantare cavoli nelle vigne "per aver posto la natura tra queste due piante crudelissima inimicizia. E pero' dicono i medici che l'antidoto vero degli ebbriachi e' il cavolo..".

Commenti:

La produzione avviene soprattutto nella zona di Fano (PS). Il seme prodotto dall'Associazione Provinciale Orticoltori viene venduto sui mercati di Ancona e Macerata. Complessivamente i quintali prodotti sono circa 400.000, esportati soprattutto nei paesi del nord Europa, Germania, Olanda; Svizzera e Belgio.

Viene utilizzato come contorno, nelle zuppe di verdura, crudo in insalo'ata.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv