Benvenuto!
Pubblicità

Maggiorana

Categoria :

Ortofrutticolo fresco

Ingredienti:

Maggiorana

Peculiarita':

Erba aromatica appartenente alla famiglia delle Labiate. La maggiorana (Origanum majorana) ha foglie ovali, fiori rosei o bianchi in spighe, frutto a 4 acheni. Si utilizzano le foglie prima della fioritura ed i fiori raccolti a luglio-agosto. La pianta e' alta da 30 a 50cm.

Zona/e di produzione:

Tutta la regione.

Metodologie:

Ama i climi caldi e assolati ed i terreni sciolti e asciutti. Si semina a marzo in semenzaio, in estate si sfrondano e si tagliano gli steli secondari per favorire lo sviluppo di quelli principali. Nella primavera successiva si trapianta su file distanti circa 40 cm. Si semina anche in piena terra e si moltiplica per talea. I fiori si raccolgono in luglio-agosto.

La maggioranza cresce e viene coltivata un po' ovunque, ma di piu' nell'Italia centrale. Le quantita' prodotte per uso alimentare ed erboristico sono superiori ai 50 quintali.

Testimonianze:

Originaria della Persia, quest'erba e' conosciuta nell'Italia centrale - Toscana, marche, Umbria - col nome di persia o persichina. Menzionata di sovente nella mitologia classica, Afrodite, dea dell'amore, la raccoglieva in mazzetti in cima al monte Ida per lenire le ferite di Enea. Simbolo di longevita' le giovani spose usavano porre sul capo una corona di maggiorana. Ippocrate la consigliava per il suo effetto riscaldante, Dioscoride per rinforzare il sistema nervoso, Plinio la raccomandava a quanti avevano lo stomaco debole e delicato. Nel Medioevo le si riconoscevano le medesime proprieta'.

Commenti:

Nell'Appennino dell'Italia centrale lo si utilizza per aromatizzare l'agnello al forno ed alla brace. E' ingrediente fondamentale della tradizionale frittata del giorno di Pasqua in tutto il fabrianese. I piatti tradizionali, sia primi piatti che secondi, che utilizzano la maggiorana sono numerosi. E' largamente usata in erboristeria e per aromatizzare l'aceto.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv