Benvenuto!
Pubblicità

Sanguinaccio

Categoria :

Carne trasformata

Ingredienti:

Sangue di suino ed altri ingredienti in funzione della tipologia di lavorazione.

Zona/e di produzione:

Tutta la Regione

Metodologie:

Ci sono due tipologie di lavorazione:

  1. Il sangue del suino raccolto al momento della macellazione, viene unito a noci, pinoli, uva passa, scorze di arancia, cacao, farro precedentemente cotto e grasso di maiale duro. Si insacca il tutto nel budello cieco e si fa bollire per almeno un'ora ed il sanguinaccio e' pronto ad essere consumato.
  2. Il sangue viene raccolto in una bacinella nel momento in cui si macella il maiale e viene continuamente rimescolato con un mestolo per evitare che si coaguli. Si aggiunge mosto cotto in uguale quantita' del sangue, cannella finemente macinata, cioccolato fondente o cacao in polvere, frutta candita, uvetta, pinoli, mandorle e zucchero. Si fa addensare su fiamma viva, rimescolando il tutto fino a quando assume la consistenza cremosa caratteristica e conservato in barattoli di vetro.

Periodo di produzione: novembre - gennaio.

Testimonianze:

Riferimenti storici: Atlante dei prodotti tipici: I salumi - INSOR.

Commenti:

 In provincia di Isernia il sanguinaccio viene chiamato sfarriccio e viene preparato aggiungendo grasso duro, noci, pinoli, uva passa, scorza d'arancia, cacao e farro cotto, da cui il nome.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv