Benvenuto!
Pubblicità

Robiola di Ceva (o toma di Ceva)

Categoria :

Lattiero - caseario

Ingredienti:

Latte intero da razza piemontese.

Alimentazione: foraggio fresco o essiccato della Valle Tanaro.

Peculiarita':

Altezza: variabile; diametro: cm 15 circa; peso: Kg 0,2; forma: cilindrica; crosta: leggera, bianca; pasta: dal bianco avorio al giallo paglierino.

Zona/e di produzione:

Alta Valle del Tanaro.

Metodologie:

Si porta il latte previa pastorizzazione o crudo a circa 18-22 gradi, aggiungendovi caglio liquido naturale. Coagula in circa 24 ore, dopodiche' la massa viene sistemata negli appositi stampi. La salatura si effettua a secco sulle forme, con sale fino. Matura in 20 giorni.

Stagionatura: facoltativa, fino a un mese. Durante questo periodo, le forme vengono messe sott'olio.

Calendario di produzione: tutto l'anno.

Commenti:

" Numerosior Appennino: Cebanum hic e Liguria mittit ovium maxime lacte " (Piu' ricco l'Appennino, dalla Liguria invia qui il formaggio di Ceva, soprattutto di latte di pecora), così scriveva Plinio il Vecchio (Naturalis historia, libro 11, 240-241), probabilmente riferendosi ad un prodotto diverso, adatto ad essere stagionato e prodotto per lo piu' con latte di pecora. Oggi la robiola di Ceva e' poco conosciuta.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv