Benvenuto!
Pubblicità

Orecchiette

Categoria :

Pasta fresca.

Espressioni dialettali:

Recchietelle, chiocorelle, strascenati.

Ingredienti:

Semola, acqua calda.

Peculiarita':

Piccoli pezzi di pasta fresca a cui viene data, con pressione del pollice, dell'indice e del medio, forma di conchiglia o di piccola orecchia.

Zona/e di produzione:

Tutta la Regione.

Metodologie:

La farina di grano duro viene impastata con acqua tiepida e un po' di sale. Si lavora a lungo l'impasto e quando ha raggiunto la giusta consistenza lo si lascia riposare per breve tempo. Poi si riprende l'impasto, si fanno tanti cordoni cilindrici che vengono tagliati in tanti pezzetti che si modellano con il pollice a forma di piccola orecchia. Si lasciano asciugare e si cuociono in abbondante acqua.

MOSTRE E SAGRE

Nella gastronomia pugliese le orecchiette hanno una grande rilevanza gastronomica e culturale e percio' si riserva loro il privilegio di farle ancora a mano con la migliore farina dei grani duri che in questa regione hanno Peculiarita': organolettiche davvero uniche. Nonostante la divisione del territorio pugliese, operata da Federico II nel 1222, che distinse il territorio barese dalla Capitanata e dalla terra di Otranto, la cucina regionale e' molto omogenea in quanto ogni provincia dispone delle stesse materie prime con le quali si preparano gli stessi piatti. Le orecchiette percio' possono essere considerate lo stemma della Puglia.

Commenti:

 Per tradizione le orecchiette si gustano con il ragu' delle braciole oppure bollite e scolate in acqua insieme a cime di rapa e condite con acciughe sminuzzate.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv