Benvenuto!
Pubblicità

Farina di carruba e di semi di carruba

Categoria :

Farine.

Ingredienti:

Frutti e semi di carrube.

Peculiarita':

La farina di carrube e' di colore cacao e simile nel gusto al fico secco. I semi di carrube sono durissimi e a forma di grossa lenticchia.

Zona/e di produzione:

Tutta la Regione.

Metodologie:

Dopo l'essiccazione, le carrube, private del seme, vengono macinate e ridotte in farina. A parte, i semi subiscono lo stesso trattamento.

Testimonianze:

Il carrubo (Ceratonia silinga) e' un albero che costituisce in qualche modo un retaggio della presenza degli Arabi tra il IX e XI secolo. Il suo nome deriva dall'arabo "kharrub"; la pianta, che caratterizza il panorama siciliano, e' abbastanza diffusa in provincia di Ragusa che fu una delle capitali della dominazione musulmana. Molto ricercata nel passato perche' poteva sostituire lo zucchero, troppo caro, i suoi frutti sono da qualche tempo caduti in desuetudine, sebbene siano apprezzati dai produttori di gelati. I semi di carruba erano utilizzati dagli arabi come un'unita' di peso per i metalli preziosi ("quirat", carato). Ricchi di mucillagini e ridotti in farina, vengono usati in Spagna come lassativo.

Commenti:

I nutrizionisti sostengono che la carruba sia piu' nutriente sia dell'uva secca che dei fichi secchi, ricco di oligoelementi e della preziosa vitamina E. La farina di carrube torrefatta viene usata dai naturisti al posto del cacao. Sciolta in acqua viene usata contro la diarrea dei lattanti e dei bambini. La farina di semi di carruba viene utilizzata dall'industria alimentare come emulsionante, stabilizzante e gelificante per dolci, gelati (quelli siciliani sono particolarmente apprezzati grazie ai semi), chewing-gums e carne in scatola, meglio noto come additivo E 410.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv