Benvenuto!
Pubblicità

Azzeruolo

Categoria :

Ortofrutticolo.

Espressioni dialettali:

Razzeruolo, Lazzeruolo.

Ingredienti:

Azzeruolo

Peculiarita':

Il frutto somiglia ad una piccola mela di colore bianco, giallastro o rossastro, secondo la varieta'. Polpa dolce, croccante e profumata.

Zona/e di produzione:

Tutta la Regione.

Metodologie:

Pianta rustica, prospera in tutti i terreni, salvo quelli argillosi e troppo umidi, poiche' preferisce le terre secche e calcaree, esposte a mezzogiorno. Si raccolgono i frutti in autunno ma, non si possono usare se non dopo che siano maturati per alcuni giorni sulla paglia.

Testimonianze:

Questa pianta si coltiva nel Sud d'Italia e nelle isole. Nel XVI secolo, Giacomo Castelvetro chiamava i frutti "Lazzeroni" e sosteneva che essi erano "un frutto non soltanto bello e piacevole all'occhio ma buono e di gusto e molto sano per i corpi indisposti" attribuendogli, inoltre, virtu' curative: "il suo sapore e' agrodolce, ed e' fuor di dubbio che allevia la sete delle febbri ardenti, e per questa ragione, i medici lo danno agli affebbrati". Era così convinto delle proprieta' di questa bacca che ne fece dono a Sir Arrigo Wottoni, un diplomatico inglese che rese numerose visite all'Italia.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv