Benvenuto!
Pubblicità

Capuliata

Categoria :

Conserva alimentare

Ingredienti:

Pomodori secchi, olio, aromi (basilico, origano, aglio secondo gusti e tradizioni).

Peculiarita':

Salsa composta di pezzettini di pomodoro secco di colore rosso. Fortemente aromatica, sapida, spalmabile sul pane.

Zona/e di produzione:

Vittoria, in provincia di Ragusa.

Metodologie:

I pomodori essiccati vengono macinati in apposite macchine e successivamente messi gli aromi, basilico, origano (in alcuni casi un pizzico di peperoncino per conferire un leggere gusto piccantino), uno spicchio di aglio. Si amalgama bene il tutto e l'impasto viene messo in barattoli di vetro da 200 a 500 gr. che si riempiono di olio.

La produzione avviene a fine estate. I quintali prodotti da un paio di aziende sono circa una cinquantina.

Commenti:

Il pomodoro sbarca in Italia nel 1596 ma sara' solo molto piu' tardi che verra' effettivamente "adottato" dal sud del paese, trovando condizioni climatiche talmente favorevoli da migliorarne l'aspetto, passando dall'originario colore oro al rosso. E', infatti, nel 1839 che il duca di Bonvincino pubblica la sua famosa ricetta di spaghetti alla salsa di pomodoro, destinata a fissare per sempre questo prodotto nell'immaginario collettivo contemporaneo. Fino a verso la fine del XIX secolo, si mangiavano ancora gli spaghetti in bianco, conditi con formaggio e pepe. Come l'ortaggio da cui deriva, la stessa capuliata ha avuto un tempo "d'acclimatazione" altrettanto lungo.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv