Benvenuto!
Pubblicità

Fagiolo romano

Categoria :

Ortofrutticolo

Espressioni dialettali:

Fagiolo romanello

Ingredienti:

Fagiolo

Peculiarita':

Fagiolo piccolo di forma irregolare e lievemente tondeggiante con buccia sottile.

Zona/e di produzione:

Valdarno fiorentino ed aretino.

Metodologie:

Si semina a fine aprile, la pianta e' ad accrescimento semideterminato -indeterminato, con fiori bianchi e molto sensibile alla ruggine; risente delle alte temperature in fase di allegagione. Questo fagiolo non richiede terreni fertili, la sua produttivita' e' media, la produzione avviene in 4-5 palchi.

Commenti:

Veniva seminato in passato consociato con la saggina o con il mais; per il consumo viene utilizzato secco, inoltre proprio per la sua forma di scarsa bellezza (piccolo ed irregolare) passa prevalentemente per il circuito familiare, ma e' considerato da molti il fagiolo piu' buono.
La buccia e' molto sottile e la cottura abbastanza veloce, ad un esame visivo dopo la cottura potrebbe essere scambiato per lo zolfino (forma simile solo lievemente meno tonda e liquido di cottura chiaro senza legumi disfatti), mentre ad un esame gustativo si differenzia per l'assenza della punta di dolce che caratterizza invece lo zolfino; il sapore e' intenso e delicato al tempo stesso.
Per il seme vengono lasciate le piante piu' belle e con un bel tralcio.
Le preparazioni tipiche sono all'olio ed all'uccelletto.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv