Benvenuto!
Pubblicità

Farina di castagne dell`amiata

Categoria :

Ortofrutticolo

Ingredienti:

Castagne

Peculiarita':

La farina ha un colore marrone scuro. Il sapore e' dolce ed ha un intenso profumo di castagne tostate. La farina e' macinata molto finemente ma ha una consistenza dura. Generalmente viene confezionata in sacchetti trasparenti.

Zona/e di produzione:

Zona dell'Amiata, in provincia di Grosseto.

Metodologie:

Le castagne, una volta raccolte e scelte, vengono portate al seccatoio dove vengono stese su un graticcio di legno posto al piano superiore (a circa 2 m da terra) e vengono così seccate dal fumo e dal calore del fuoco allestito al piano terra. L'operazione di seccatura dura circa 40 gg. Successivamente le castagne seccate, vengono sgusciate, confezionate in sacchetti di juta e poi consegnate al mulino della zona. Dalle ballette le castagne vengono riversate sua una tramoggia collegata alle macine di pietra, grazie alle quali avviene la molitura. Vengono molite, in genere, circa 150 Kg di castagne all'ora. La farina ottenuta viene poi stoccata in appositi contenitori, controllando i tempi e le modalita' di questa fase.

Commenti:

Il prodotto deve la sua tradizionalita', principalmente, all'utilizzo dei metati per la fase di essiccazione e alla molitura che avviene mediante macine in pietra. L'utilizzo di queste strutture conferisce un gusto, una consistenza ed una qualita' organolettica alla farina totalmente diverse rispetto a quelle che avrebbe con l'utilizzo di strutture industriali. Tale tecnica di produzione e' rimasta invariata nel tempo. Le Peculiarita': organolettiche della farina di castagne dell'Amiata dipendono dalle cultivar utilizzate nella zona di produzione.
I piatti tipici in cui e' impiegato il prodotto sono: frittelle, bollenti, castagnaccio e polenta dolce

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv