Benvenuto!
Pubblicità

Peschetti di Candia

Categoria :

Ortofrutticolo

Espressioni dialettali:

Peschetti di vigna, peschetti settembrini

Ingredienti:

Peschi selvatici

Peculiarita':

Frutti di varieta' di peschi selvatici o inselvatichiti, spontanei, tra loro ibridizzati in una ricca sequela di varieta'.
Per quanto riguarda la pezzatura del frutto, essa e' sempre piu' piccola delle pesche selezionate, con un diametro cioe' che si aggira sui 3-4 cm, la forma va dalla rotonda alla subovata.
Possono, a seconda della varieta', avere polpa gialla, bianca o bianco verde marezzata di rosso, per la presenza di antociani specialmente vicino al nocciolo (da cui il nome di moscatelli).
Possono essere duracini (attacchi) o spiccagnoli (stacchi), questi ultimi specialmente se un po' acerbi. Il nocciolo e' sempre ben formato, molto legnoso con un seme sempre maturo a spiccata germinabilita'.
L'aspetto esteriore e' altrettanto variabile: pelle pelosetta che puo' essere giallo verdognola, giallognola con sfumature rosa e rosse, giallo crema, o biancastra con chiazze rosse.

Zona/e di produzione:

Tutta la fascia collinare della zona litoranea dei comuni di Massa, Montignoso e Carrara coltivati a vigneto.

Metodologie:

Non si esegue nessuna lavorazione del terreno in quanto sono frutti di varieta' selvatiche. Sono piante molto resistenti alla bolla e ad altri funghi per cui non hanno particolare bisogno di trattamenti antiparassitari ne' invernali ne' piu' tardivi.
Il frutto arriva a maturazione nell'ultima decade di agosto e nei primi di settembre (da cui il nome di peschetti settembrini). Come peschi tardivi potrebbero essere suscettibili all'attacco della Cidia molesta, cio' nonostante i peschetti delle vigne collinari del massese rimangono intatti, profumatissimi e gustosissimi.
Raccolti a meta' maturazione, si prestano molto bene allo stoccaggio e alla conservazione in cella frigorifera. Esposti a temperatura ambiente maturano nel giro di 2-3 giorni, sprigionando tutto il loro profumo e il loro sapore.

Commenti:

Tradizionalmente e' coltivato in consociazione con la vite e non esistono coltivazioni intensive. Ancora oggi i peschetti, nel periodo di produzione si trovano nei negozi ortofrutticoli.

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv