Benvenuto!
Pubblicità

Caciotta al tartufo  

Categoria :

Lattiero - caseario

Zona/e di produzione:

Il territorio del comprensorio eugubino - qualdese.

Peculiarita':

Peculiarita': del prodotto finito: altezza: cm 5-8; diametro: cm 8-15; peso: Kg 0,3-1,5; forma: cilindrica; crosta: leggermente abbucciata, di colore giallo tenue con puntini piu' scuri; pasta: di colore paglierino con i punti scuri del tarfuto tritato; grasso: 48%: sapore: dolce con diffuso aroma di tarfuto.

Metodologie:

Tecnologia di preparazione: si porta il latte, che nei caseifici viene precedentemente pastorizzato e a cui vengono poi aggiunti i fermenti lattici, ad una temperatura compresa intorno 35-38 gradi, aggiungendovi caglio di vitello. Coagula in 20-25 minuti. Dopo la rottura della cagliata (a dimensione di una noce), si allontana la maggior parte del siero e quindi si aggiunge il tartufo grattugiato, simile ad una poltiglia, in misura di circa mezzo chilo per ogni 50 kg di prodotto finito, che viene mescolato alla cagliata. La cagliata così ottenuta viene posta in appositi stampi per un primo sgrondo del siero. L'ulteriore spurgo del siero viene effettuato tramite stufatura in cassoni per una durata da un'ora a temperature tra 40 e 50 gradi. La salatura avviene per bagno in salamoia, durante 10-30 ore. Matura in 15-30 giorni, in ambiente con umidita' del 80-90% a 8-12 gradi, dove le forme vengono girate e lavate. Resa 12-14%.

Stagionatura: non si effettua

Home
Back
Print
Send
Adv
Adv