Benvenuto!
Adv
 
Acquacoltura > Le specie più allevate > Branzino
 
 
 
Appartiene alla famiglia dei serranidi. E' un pesce predatore e si nutre di pesci, crostacei e cefalopodi. Ha due spine dorsali distinte, di cui la prima è sostenuta da robusti raggi spiniformi.
Negli individui adulti il colore di base è argenteo, negli individui giovani (avannotti) il dorso e i fianchi sono disseminati di punti neri (cromatofori). E' diffusa nell'Atlantico orientale e nel Mediterraneo.Vive nelle acque costiere e preferibilmente nelle acque salmastre delle lagune e delle foci dei fiumi.
La riproduzione avviene nei mesi invernali: dalle uova, che sono in genere galleggianti, dopo due o tre giorni di incubazione si hanno delle piccole larve.
La spigola viene pescata con tremagli, lenze e, raramente, con reti strascico. Questa specie è tra le più pregiate e oggetto di allevamento intensivo (vasche e gabbie) ed estensivo (lagune e valli) in acque marine e salmastre, anche a salinità molto bassa.
Negli impianti di produzione, grazie all'impiego di mangimi e all'opportunità di allevare i pesci con regimi termici più elevati,è possibile ottenere spigole di taglia commerciale o da porzione intorno ai 350 grammi in 20-24 mesi, a partire dalla schiusa delle uova.
I tempi necessari per giungere alla schiusa delle larve variano con il variare della temperatura dell'acqua: tra 13° e 20°C i tempi di incubazione richiedono da 70 a 45 ore di embriogenesi.
Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv