Benvenuto!
Adv
 
Carango dentice
Nome scientifico: Caranx dentex
Ord. PERCIFORMI
Fam. Carangidae
Gen. Caranx
 
Si differisce dalle altre specie in quanto non ha muso rincagnato e pinne con lobi falcati.
Il corpo è ovale, ricoperto di squarne piccole, che si estendono anche nelle regioni toracica, nucale, post-orbitaria, nonché sulle guance e sull'opercolo.
La linea laterale è meno arcuata anteriormente e nella parte posteriore, rettilineadispone di una serie di.26-30 scudetti ossei.
La testa è lunga con muso conico appuntito, l'occhio è relativamente piccolo, con palpebra adiposa molto ridotta. Le narici sono più vicine al margine anteriore dell'orbita.
La bocca, non molto grande, ha labbra grosse. La mascella inferiore è lievemente più corta della superiore; entrambe posseggono una sola fila di denti minuti.
Le pinne dorsali sono due: la prima con raggi spinosi (il terzo più lungo) e la seconda, vicina alla prima ma non collegata, ha i primi raggi un poco più lunghi e non formanti un lobo falciforme. L'anale, preceduta da due spine collegate da una membrana, è simile alla seconda dorsale. La codale, forcuta, ha lobi appuntiti più divaricati.
Le pettorali, falcate, non arrivano col loro apice posteriore alla parte rettilinea della linea laterale

La colorazione è azzurro grigiastra sul dorso, argentea iridescente sui fianchi. Una fascia dorata poco delineata corre lungo la linea mediana dei fianchi fino al peduncolo codale. Una macchia nera è presente al margine supero-posteriore dell'opercolo.
Le pinne pettorali sono giallo dorate più o meno scure e le ventrali rosacee. L'iride è argentea.
E' una specie pelagica e gregaria,  che si avvicina alla costa alla ricerca di acque più temperate. Si alimenta in modo simile ai congeneri e si pesca con reti di circuizione, lenze trainate e palangresi. Nel Mediterraneo raggiunge i 50 cm.
Sulle coste italiane è stato catturato a Genova, Napoli e Messina.

Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv