Benvenuto!
Adv
 
Dragoncello minore
Nome scientifico:  Callionymus balenus
Dragoncello minore
Ord. PERCIFORMI
Fam. Callionymidae
Gen. Callionymus
 
Ha corpo allungato, prima parte del tronco appiattita dorso ventralmente, parte posteriore sub-cilindrica. La pelle è liscia, priva di squame. La testa è triangolare, più larga del corpo, schiacciata, con occhi grandi di diametro. I pezzi opercolari sono ricoperti da una pelle sottilissima, il preopercolo è dotato di tre spine acute. La bocca è piccola e protrattile in avanti ed in basso. La mascella superiore è più lunga dell'inferiore. Ambedue sono minute di denti vililformi appuntiti, ricurvi all'indietro su varie serie.
Ha due pinne dorsali, la prima è corta e possiede 3 raggi (le altre specie congeneri ne hanno 4), la seconda è più lunga ed il suo ultimo raggio, nei maschi, è bifido e più alto degli anteriori. L'anale è lunga all'incirca quanto la seconda dorsale, ma con posizione più spostata indietro. La codale ha margine posteriore arrotondato e non porta raggi centrali filamentosi nei maschi. Le pettorali sono ampie ed arrotondate e le ventrali sono su per giù grandi quanto le pettorali
Ha una livrea uniforme grigio giallastra, cosparsa di macchie rotondeggianti più chiare e punteggiata di nero. Presente nei pesci viventi una fascia argentea lungo la linea laterale. La pinna dorsale è nera, interamente nelle femmine e nei giovani, con una macchia bianca nella sua ultima membrana interradiale nei maschi. Quest'ultimi hanno  un margine scuro all'anale.
E' una specie bentonica che frequenta fondali sabbiosi o sabbio-fangosi a bassa profondità, vicino alla costa. Si riproduce in primavera e in estate. Forse si nutre di piccoli invertebrati bentonici. Si cattura occasionalmente con reti a strascico dei motopescherecci. Raggiunge gli 8 cm di lunghezza.
Nei mari italiani è più comune in Adriatico, meno nel Tirreno.
Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv