Benvenuto!
Adv
 
Galletto
Nome scientifico: Ophidion barbatum
Galletto
Ord. PERCIFORMI
Fam. Ophididae
Gen. Ophidion
 
Ha corpo allungato e molto compresso, di altezza quasi uniforme anche nella regione codale, che ha margine posteriore arrotondato. Sul dorso sono incapsulate nella pelle delle squame ovali, allungate, separate tra loro e collocate in linee oblique e incrociate. Lalinea laterale è parallela al profilo dorsale e si interrompe alla fine del secondo terzo della lunghezza totale del corpo. La testa ha muso arrotondato e poco prominente e la parte anteriore, carnosa, forma una specie di labbro superiore supplementare, prolungato in una breve appendice. Le narici anteriori si trovano nella parte carnosa del muso e sono dirette indietro. le posteriori si aprono vicino all'orbíta. L'occhio, circolare, è ricoperto dalla pelle. La bocca è ampia e si estende fino all'altezza del margine posteriore dell'occhio. I denti sono acuti e piccoli, altri più grandi si trovano sul vomere e sui palatini. Le aperture branchiali sono ampie e sul ramo inferiore del primo arco branchiale ci sono da cinque a sei branchiospine.
La pinna dorsale inizia un dietro la verticale che passa per il margine posteriore delle pettorali. L'anale è un poco più bassa e meno lunga. Ambedue si riuniscono alla estremità codale, i loro raggi si allungano un poco, sì dispongono orizzontalmente a formare una piccola codale col margine posteriore più o meno arrotondato
Il corpo superiormente è color rosa, carnicino più rossastro sul lato dorsale del capo; bianco azzurrastro nella regione del petto con riflessi argenteo-madreperlacei dove si notano abbastanza evidenti i fasci muscolari. Riflessi dorati argentati e madreperlacei sugli opercoli. Le pinne impari bruno chiaro con margine esterno nero. Iride madreperlacea.
E' una specie bentonica che vivono su fondali fino a 150m. I giovani frequentano fondi sabbiosi e praterie di posidonia; gli adulti si avvicinano a terra solo nei mesi estivi.
La riproduzione si ha nei mesi estivi. Le uova sono galleggianti, prive di goccia oleosa, si agglomerano in una massa mucosa trasparente. Forse si nutrono di piccoli organismi bentonici. Si cattura con lo strascico, durante i mesi invernali. In quelli estivi con la gangamella sui fondi sabbiosi o di posidonie e talvolta anche nei tramagli. Raggiunge i 30cm di lunghezza totale, mediamente 20-25 cm
Nei mari ìtaliani è presente ovunque
Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv