Benvenuto!
Adv
 
Ghiozzetto marmorizzato
Nome scientifico: Pomatoschistus marmoratus
Ghiozzetto marmorizzato
Ord. PERCIFORMI
Fam. Gobiidae
Gen. Pomatoschistus
 
Specie molto comune e diffusa
Ha corpo allungato, arrotondato e fusiforme coperto di squame minute, che non si estendono nella regione dorsale del capo e sulla gola. Il profilo della testa ascende lievemente dall'estremità del muso all'inizio della prima dorsale. Gli occhi sono ovali, posti in alto. La narice anteriore si apre all'apice di un corto tubicino conico e la bocca, obliqua, arriva con l'angolo posteriore poco oltre il margine anteriore dell'occhio. Ambedue le mascelle sono munite di fasce di denti villiformi, di cui quelli anteriori un po' più grandi e un po' più ricurvi.
La prima pinna dorsale si inserisce dietro la base delle pettorali e lo spazio che la divide dalla seconda è relativamente ampio. L'anale inizia sotto il secondo o terzo raggio della seconda dorsale e termina all'incirca alla stessa altezza di quest'ultima. La codale ha il margine libero quasi troncato e le pettorali sono più corte delle ventrali.

La tinta generale del corpo è bianco sporco, punteggiata da numerosi punti rugginosi che sono più numerosi sul dorso, sul capo, nel margine esterno delle squame e che lungo la linea mediana dei fianchi formano una serie di macchie rugginose, con una più grossa alla base della codale. Dal margine anteriore dell'orbita scende attraverso la bocca una fascia obliqua formata da punticini rugginosi e nerastri. Anche sulle dorsali esistono fasce longitudinali rugginose e verticali sulla codale. Esiste un dimorfismo sessuale che si manifesta nel maschio con uno sviluppo maggiore e una colorazione più intensa delle macchie del corpo e delle pinne. E' una specie che vive nelle zone sabbiose costiere, a piccola profondità, anche in acque salmastre. La femmina depone le uova di colore giallastro sulla sabbia, aprile-maggio ad agosto. La maturazione sessuale viene raggiunta alla lunghezza di 30 mm. Si nutre di piccoli crostacei (misidacei), vermi e in acque poco saline di piccoli insetti e larve. Si cattura con retini a mano. Raggiunge i 65 mm di lunghezza massima (mediamente tra 4 e 5 cm)
Citata per il mar Ligure e per l'Adriatico, comune nella laguna veneta.

Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv