Benvenuto!
Adv
 
Grongo nasuto
Nome scientifico: Gnathophis mystax
Grongo nasuto
Ord. ANGUILLIFORMI
Fam. Congridae
Gen. Gnathophis
 
Ha corpo cilindríco anteriormente e compresso nella parte posteriore, con pelle nuda e linea laterale abbastanza evidente. La testa è conica e allungata, muso appuntito, munito di narici anteriori provviste di un tubicino, diretto in basso e situato al disotto del labbro superiore. Le narici posteriori a forma di asola ovale e allungata, sono situate avanti agli occhi. Gli occhi, relativamente grandi e ovali, sono in posizione laterodorsale di modo che visti di lato sfiorano col margine superiore il profilo dorsale del capo. La bocca, non molto ampia, si apre fino all'altezza del centro dell'occhio e ha la mascella inferiore più corta di quella superiore e i denti premaxillo-vomerini che sono più o meno arrotondati, rimangono esterni a bocca chiusa. Tutti gli altri sono piccoli, conici, pluriseriati e disuguali. L'estremità del muso è carnosa e il labbro superiore è sostenuto dalle ossa preorbitali forcute ed ha una piega cutanea esterna ridotta. La lingua è libera. Le aperture branchiali sono arcuate e situate nella parte ventrale dei lati.
La pinna dorsale si origina sulla verticale che passa per il centro delle pettorali, le quali hanno una dozzina di raggi. L'anale si origina più avanti di quanto non si verifichi nell'Ariosoma.
Colore grigio chiaro, meno intenso sul lato ventrale, sul muso e nelle pinne. Il margine esterno delle pinne dorsale e anale è di colore nerastro unicamente nell'estremità codale. L'iride è argentea.
E' una specie bentonica che vive a profondità variabili tra 100 e 700 metri circa. Probabilmente vive infossata nel fango, come molte specie di Anguilliformi. vIl periodo della riproduzione si verifica in Mediterraneo nell'estate-autunno, in epoca posteriore a quella del Conger conger, e forse più vicino alla costa, ma sempre nell'ambiente pelagico. Si nutre di organismi bentonici. Si cattura saltuariamente con palangresí di fondo e più comunemente con le reti a strascico. Arriva a superare i 38 cm.
Presente in tutti mari italiani.
Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv