Benvenuto!
Adv
 
Merluzzetto
Nome scientifico: Trisopterus minutus
Merluzzetto
Ord. GADIFORMI
Fam. Gadidae
Gen. Trisopterus
 
Ha corpo affusolato, rastremato verso il sottile peduncolo codale. Le squame sono piccole e poco aderenti e la linea laterale inizia con ampia curva al disopra delle pettorali per proseguire poi in linea retta al centro dei lati.
La testa ha muso appuntito e arrotondato ed è lunga quanto l'altezza massima del corpo. L'occhio abbastanza grande ha diametro leggermente superiore alla lunghezza del muso. La bocca, non molto grande, ha la mascella superiore prominente ed è tagliata un poco obliquamente. Sotto il mento vi è un barbiglio sviluppato. Su ambedue le mascelle esistono varie file di denti minuti e sottili e due o tre file esistono anche sulla testa del vomere.
Le pinne dorsali sono tre, contigue o con un brevissimo spazio intermedio mentre le anali, che sono due, si toccano sempre. La prima è molto più lunga e non è simmetrica alla seconda dorsale (inizia più avanti). La seconda invece è simmetrica alla terza dorsale e ha il margine libero debolmente obliquo, quasi verticale. La codale, spatolata, ha il margine posteriore troncato o lievemente incavato al centro. Le pettorali sono brevi e arrivano circa all'altezza della fine della pinna dorsale. Le ventrali sono su per giù della stessa lunghezza, tenendo conto che i loro due raggi esterni, setiformi sono più allungati.
Colore del corpo bruno-rosa sul dorso; lati e ventre grigio argento. Una macchia nera alla base delle pettorali rosacee, ventrali grigio rosa.
Vive in profondità variabili tra la costa e un massimo di 300 metri, si raduna spesso in branchi numerosi. Le uova sono pelagiche e galleggianti e si trovano nel golfo di Napoli, frequenti alla fine dell'inverno e in primavera, rare in estate. Alla taglia di 45 mm posseggono già tutte le caratteristiche dell'adulto. Si ciba principalmente di crostacei, anellidi e anche di piccoli pesci.  Viene catturato principalmente con le reti a strascico. Abbocca anche agli ami. Ha carni buone, ma poco pregiate, data la sua piccolezza. Raggiunge al massimo 20 cm di lunghezza totale
Nei mari italiani è abbastanza comune, particolarmente in Adriatico dove è abbondante. La forma adriatica differisce lievemente in alcuni caratteri.
Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv