Benvenuto!
Adv
 
Microstoma
Nome scientifico: Microstoma microstoma
Microstoma
Ord. CLUPEIFORMI
Fam. Microstomatidae
Gen. Microstoma
 
Genere caratterizzato dalla mancanza di pinna dorsale adiposa e dalla posizione delle ventrali, anteriore alla origine della dorsale.
Ha corpo molto allungato, quasi cilindrico, rastremantesi gradualmente fino al peduncolo codale. La linea laterale è rettilinea e si estende anche sulla coda, comprende 50-51 squame, munite ciascuna di un forellino circolare e col margine libero intero, più grandi e più aderenti di tutte le altre che sono costolate e striate.
La testa ha occhio grande con pupilla orizzontale ellittica e con palpebra adiposa anteriore poco sviluppata; narici situate nella parte superiore del muso, l'anteriore a forma di foro circolare, che si apre in avanti, la posteriore immediatamente dietro a forma di fessura semicoperta anteriormente da un labbro dermico. L'opercolo ha il margine superiore incavato in modo da lasciare scoperta una sezione dell'apertura branchiale; bocca piccola con mascelle quasi uguali, munite di denti compressi, in serie singola sui dentari; sulla testa del vomere e forse anche sui palatini un'altra serie di denti deboli aghiformi. Sugli opercoli, nella zona suborbitale e golare numerose serie di pori.
La pinna dorsale, unica, ha base breve, inizia al termine del secondo terzo del corpo (senza la coda) e termina poco avanti alla verticale che passa per l'inizio dell'anale. La base delle pettorali forma un angolo di 45° col piano orizzontale del ventre ed è in posizione laterale, mentre le ventrali sono inserite sulla superficie ventrale e coperte alla base da uno scudetto squamoso. La codale è biforcuta e i due lobi sono separati da un prolungamento triangolare delle squame del corpo.
La colorazione è bianco argentea brillante; opercoli, peduncolo codale e linea centrale ventrale, pigmentate di scuro. Pinne dorsale e ventrali con l'estremità dei raggi scura, tutte le altre immacolate
E' una specie batipelagica, che nello stretto di Messina capita in superficie in tutti i mesi, ma particolarmente tra novembre e marzo. Le uova sono galleggianti il primo giorno di incubazione, affondano al secondo giorno. Probabilmente il periodo di incubazione dura una settimana. Il periodo di maturità sessuale nel Mediterraneo va da gennaio almeno fino al mese di luglio. Si nutre di crostacei e altri organismi dello zooplancton. Si cattura con retino sotto la luce della lampara. Usata come esca nello stretto di Messina. Misura massima intorno ai 20 cm
Nei mari italiani citato per la Liguria e la Sicilia.
Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv