Benvenuto!
Adv
 
Pagro reale maschio
Nome scientifico:  Sparus caeruleostictus
Pagro reale maschio
Ord. PERCIFORMI
Fam. Sparidae
Gen. Sparus
 
I caratteri sono praticamente gli stessi della specie Pagrus auriga.
Le differenze più vistose sono l'accorciamento del terzo, quarto e quinto raggio spinoso della dorsale, mentre rimangono molto brevi i primi due e lo sviluppo del muso e delle mascelle che sono massicce ed armate di una poderosa dentatura, in cui si notano quattro robusti e lunghi denti conici inclinati e sporgenti in avanti sulla mascella superiore e sei consimili sulla mandibola, i mediani dei quali sono più esili e più retroposti degli esterni. A questi denti frontali seguono, nella mascella superiore, tre serie di grossi denti arrotondati o molariformi e due serie nella mandibola. L'occhio in proporzione è molto più piccolo e le labbra più grosse e più spesse. La formula delle pinne è su per giù invariata.
Le fasce verticali rosse dell'auriga si attenuano, si fanno indistinte nelle femmine grosse o scompaiono del tutto nei maschi. Il dorso è più sul rosso cremisi scuro, sul capo e sulle guance si notano piccole e sparse macchie azzurre ed una fascia, bruna marcata si nota nello spazio inteorbitale. Il ventre è biancastro sporco.
Vive sui fondi sabbosi e fangosi in profondità da 30 a 250 metri ed è noto anche per i fondali rocciosi.
La maturità sessuale si verifica nel periodo febbraio-marzo. Si nutre particolarmente di molluschi lamellibranchi
Raggiunge i 60-80 centimetri di taglia, con un peso superiore ai 10 kg. Viene catturato con le reti a strascico. Abbocca anche facilmente agli ami.
Sulle coste italiane è stato segnalato nella Sicilia meridionale, e forse in Liguria. Non è citato per l'Adriatico.
Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv