Benvenuto!
Adv
 
Pesce chitarra
Nome scientifico: Rhinobatos cemiculus
Pesce chitarra
Ord. RAIFORMI
Fam. Rhinobatidae
Gen. Rhinobatos
 
Questa specie è entrata nel Mediterraneo attraverso il canale di Suez.
Molto simile al Rhinobathus, si distingue per il muso più ampio e più allungato e per le creste rostrali più vicine tra loro e parallele. La larghezza della bocca è all'incirca uguale allo spazio che la separa dal margine del disco. Le mascelle sono brevi, fornite di denti piccoli, ovoidali e uniformi e in una serie se ne possono contare una ottantina circa.
Lungo la linea mediana del dorso vi sono una serie di spine, acute e robuste, di forma conico-uncinata, presenti anche tra le due dorsali. Altre spine robuste (1-3 per lato) si notano nelle regioni scapolari. Spine minori stanno presso le orbite e gli spiracoli. Lungo le carene rostrali si notano altre serie di spine, che tendono a smussarsi e a scomparire negli individui adulti. Tutta la pelle del lato dorsale è ruvida al tatto, per la presenza di minutissime scaglie dermiche appuntite; la faccia ventrale, risulta più liscia.
Il colore del dorso è bruno chiaro con riflessi bronzati, ad eccezione del muso che è molto più chiaro, ocraceo dorato e semi-trasparente. Il lato ventrale è bianco sporco e all'apice del muso si nota spesso una macchia nerastra. E' una specie bentonica, che passa gran parte del tempo semiseppellita nella sabbia, lasciando sporgere soltanto i globi oculari e le aperture degli spiracoli. Vive a basse o medie profondità (max 80m). Entra nelle acque salmastre. La specie è ovovivipara.
Si nutre di organismi seppelliti nella sabbia e nel fango. Si cattura occasionalmente con reti a strascico o con palangresi di fondo. La carne non è molto apprezzata. Puo' raggiungere i 2 m di lunghezza totale.
E' citata per le coste siciliane e per il litorale tirrenico
Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv