Benvenuto!
Adv
 
Pesce liocorno
Nome scientifico:  Lophotus lacepedei
Pesce liocorno
Ord. LAMPRIDIFORMI
Fam. Lophotidae
Gen. Lophotus
 
Ha corpo allungato e compresso lateralmente, che si rastrema moltissimo nell'ultimo terzo in un sottile peduncolo codale. La pelle, liscia, è ricoperta ad embrice di piccole squame oblunghe, caduche e cicloidi, con anelli concentrici irregolari. Una serie di squame di circa 7 mm di diametro sono presenti su ogni lato della porzìone posteriore della pinna dorsale. La linea laterale corre lungo la parte mediana dei lati ed  è munita di piccoli scudetti lisci e termina alla base della codale. Sul lato dorsale del capo si eleva una cresta carnosa che porta al vertice il primo raggio, lungo e spesso, della dorsale. L'occhio è circolare e il suo margine superiore sfiora la linea laterale mediana del corpo. La bocca è relativamente piccola, con mascella un poco protrattile. I denti sono disposti su tre file, irregolari, in ambedue le mascelle, sono conici, appuntiti e un poco deprimibili. Le narici sono singole. La vescica natatoria è presente, ben sviluppata e composta da 3 camere, di cui l'anteriore è sotto l'esofago. Da questa camera inizia il sacco dell'inchiostro che corre lungo tutto il corpo fino alla cloaca e la relativa apertura anale.
La pinna dorsale è unica, inizia con un unico raggio grosso ed elevato e si estende per tutto il corpo con una serie di raggi flessibili, non ramificati e non striati. L'anale è piccolissima, inserita alla estremità posteriore del corpo con i raggi che sono diretti quasi orizzontalmente e in parte ramificati. Pure la codale è piccolissima. Le pettorali hanno base orizzontale, sono inserite molto in basso ed hanno raggi ramificati. Le pelviche sono presenti solo negli stati larvali e giovanili con due raggi allungati

Il corpo è azzurro vivo, con serie longitudinali irregolari di macchie sub-circolari bianche più o meno numerose. Dopo la morte le macchie sbiadiscono e il lato ventrale diviene pìù argenteo. Le pinne sono rosa-rosso.
E' una specie batipelagica, che ogni tanto risale in superficie. Se catturata, emette un getto copioso di un denso liquido proveniente dal sacco di cui è dotata. La maturità sessuale si ha da giugno a settembre. Le uova sono pelagiche e galleggianti. Si nutre di pesci, molluschi e crostacei batipelagici. Puo' raggiungere 1 metro e mezzo di lunghezza.
Sulle coste italiane è segnalato per Genova, l'Elba, l'Adriatico e la Sicilia.

Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv