Benvenuto!
Adv
 
Pesce pilota
Nome scientifico:  Naucrates ductor
Pesce pilota
Ord. PERCIFORMI
Fam. Carangidae
Gen. Naucrates
 
Il genere Naucrates è presente nel Mediterraneo con un'unica specie. Differisce dal genere Seriola per avere corpo meno compresso lateralmente, carena laterale del peduncolo codale molto più sviluppata e prima dorsale spinosa senza membrana interradiale.
Il pesce pilota ha corpo poco compresso con pelle ricoperta di squame molto minute, che arrivano sulle guance e nelle regioni post-oculare e opercolare.
La linea laterale è arcuata nella metà anteriore dei corpo e rettilinea in quella posteriore e non possiede scaglie trasformate in scudetti ossei. Lungo il peduncolo codale esiste un'espansione laterale a forma di chiglia.La testa ha un profilo ovale, muso arrotondato e bocca con mandibola lievemente sporgente. I denti sono piccoli, cardiformi e disposti in gruppi sulle due mascelle, sul vomere, sui palatini e sulla lingua.
Gli occhi, circolari, sono piccoli.
Le pinne dorsali sono due: la prima (con raggi spinosi) è quasi interamente infossata nel dorso degli esemplari adulti e non possiede membrana interradiale; la seconda, a raggi molli, ha il margine superiore leggermente incavato ed è più lunga dell'anale.
La pinna anale è preceduta da due corte spine. La codale è grande e forcuta, le pettorali corte e larghe e grandi quasi come le ventrali.
La colorazione del corpo è azzurrastra, con fasce trasversali blu-nero o bruno-nero, alcune delle quali si estendono anche sulle pinne dorsali e anale. Le punte dei lobi della codale sono nere con un piccolo margine bianco (più ampio negli esemplari giovanili).
E' una specie pelagica, che ha l'abitudine di precedere pesci di grossa taglia (particolarmente squali e mante). I branchi dei pesci pilota sono sempre molto poco numerosi e nuotano al largo delle coste. Gli stadi giovanili si trovano frequentemente vicino terra. Ha l'abitudine di radunarsi all'ombra di alghe o altri oggetti galleggianti. Si alimenta principalmente di crostacei pelagici e altro plancton, ma anche pesci e molluschi. La sua cattura è casuale con reti di circuizione o con lenze trainate. E' attirato anche dalla luce delle lampare. Ha carne prelibata e raggiunge dimensioni di 70 cm (mediamente 35 cm)
E' cosmopolita e nei mari italiani è citato ovunque
Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv