Benvenuto!
Adv
 
Pesce spada
Nome scientifico: Xiphias gladius
Pesce spada
Ord. PERCIFORMI
Fam. Xiphidae
Gen. Xiphias
 
E' caratterizzato dallo sviluppo della mascella superiore, che si prolunga in un rostro a forma di lama, leggermente rigonfio lungo l'asse centrale e schiacciato ai bordi che sono taglienti e terminante in una punta abbastanza acuminata. Uno sviluppo simile si trova nella mascella inferiore che termina in punta, ma è di lunghezza notevolmente minore.
Negli stadi larvali e giovanili, le mascelle sono munite di denti, ma con la crescita si arresta lo sviluppo della mandibola e quello dei denti (negli aqdulti i denti sono rudimentari o non esistono). La pelle è liscia e priva di squame e soltanto in alcuni stadi giovanili esistono delle serie di spine cutanee che scompaiono con la crescita.
Il corpo va rastremandosi bruscamente verso la coda; visto invece dall'alto la sua foma è quasi cilindrica, per lo sviluppo delle carene sul peduncolo codale.
La pinna dorsale e quella anale (uniche negli stadi giovanili) si separano in due pinne ben distanziate, per successiva atrofia della loro parte centrale. Si hanno così due dorsali, la prima triangolare e falciforme e la seconda piccola e ridotta come un pinnula e due anali dello stesso tipo.
La colorazione è uniforme, senza macchie e striature di nessun genere e varia secondo l'età e secondo gli individui, dal nero al bruno-rosso e dal bleu scuro al bleu violaceo nella parte dorsale. I fianchi hanno riflessi giallastri o bronzei. Il ventre è bianco sporco. Dopo la morte divengono tutti grigio ardesia, più o meno scuro sul dorso e bianco sporco sul ventre.
E' un pesce migratore, solitario, veloce nuotatore; attacca anche i cetacei e si trova anche a grandissime distanze dalla costa. Generalmente nuota in superficie e lascia sporgere sul pelo della acqua la punta della sua pinna dorsale e quella dei lobo superiore della codale. Scende anche a profondita di oltre 600 m
La maturità sessuale va dalla seconda metà di giugno a tutto luglio. Le uova sono galleggianti e il periodo embrionale dura due giorni e mezzo. La larva appena sgusciata è lunga 4,5 mm. e non ha ancora accenno di spada, che comincia a formarsi alla lunghezza di 6 miri. circa. Si nutre di pesci, crostacei planctonici e calamari.
Viene catturato con la fiocina sulle coste calabro-sicule, con le palamidare e i palangresi galleggianti dì altura.
Una volta non erano rare catture superiori ai 3 quintali. Comune in tutto il Mediterraneo
Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv