Benvenuto!
Adv
 
Razza scuffina
Nome scientifico: Raja radula
Razza scuffina
Ord. RAIFORMI
Fam. Rajidae
Gen. Raja
 
Il disco è largo, coi margini anteriori convessi o appena sinuosi, muso ottuso con rostro quasi inesistente. La sua superficie dorsale è interamente coperta da piccole spinule appuntite con la punta ricurva e la base espansa, molto aderenti al corpo, alle pinne pelviche e alla coda. Sulla cresta mediana del corpo non vi sono spine, tra le dorsali vi è una serie mediana lungo la coda, fiancheggiata da altre laterali irregolarmente disposte. Il ventre nel maschio è interamente liscio, mentre nella femmina si notano delle rugosità verso l'estremità del muso, nello spazio tra le fessure branchiali e sulla zona superiore delle ventrali. Il margine della coda è fortemente spinuloso in ambedue i sessi.
La bocca della femmina è più larga e meno arcuata di quella del maschio e possiede nella mascella superiore da 36 a 43 file verticali di denti (15-18 placchette dentarie, a superficie liscia e contorno arrotondato) e da 35 a 40 in quella inferiore.
Superiormente i denti mediani sono più piccoli e più sferici di quelli laterali e quelli mediani della mascella inferiore sono più grandi e meno arrotondati di quelli della mascella superiore.
I denti del maschio sono al centro a forma di cono basso e smussato o troncato e lateralmente triangolari a punta arrotondata. Se ne contano da 38 a 39 file verticali su ambedue le mascelle e ogni fila è composta anch'essa da 15-18 denti.
La colorazione dorsalmente varia da una tinta di fondo bruno-giallastra a una rossastra con macchie nere e fasce scure. Su ogni ala si nota un ocello bruno scuro circondato da un anello abbastanza largo color giallocrema, che a sua volta è orlato da un bordo scuro sul quale si notano in circolo delle macchiette biancastre irregolarmente disposte.
Macchie bianco-sporco si notano anche sull'intera superficie del dorso. Il ventre è bianco, tranne gli orli del disco, che sono bordati di grigio, e l'apice della coda, dove si notano delle macchie brune.
Vive, su fondi fangosi,  a profondità tra i 100 e i 350 metri . Si riproduce in inverno e le capsule ovariche sono ben formate nei mesi da giugno ad agosto. La capsula dell'uovo è larga e munita di 4 appendici della stessa lunghezza che terminano con un filamento breve e sottile. Le due facce della capsula sono convesse e una è molto più bombata dell'altra. Ai lati della capsula e sopra le sue facce aderiscono delle masse di filamenti stopposi galleggianti.
Si nutre di molluschi, crostacei, pesci e altri organismi bentonici. Si cattura con reti a strascico e con palangresi da fondo. Puo' raggiungere i 60 cm.
Nei mari italiani è nota in Sicilia e nel mar Ligure. In Adriatico molto più rara.
Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv