Benvenuto!
Adv
 
Re di triglie
Nome scientifico:  Apogon imberbis
Re di triglie
Ord. PERCIFORMI
Fam. Apogonidae
Gen. Apogon
 
Nel Mediterraneo esiste solamente una specie. Deve il nome (A pogon = senza barba. Imberbis = senza barba) al fatto che fu ritenuta in passato una specie di triglia.
Il corpo è ovale, corto, con testa grossa, munita di orifizi nasali abbastanza evidenti. La mandibola è lievemente prominente. Ha denti finissimi, tutti uguali e piccoli, situati sia in ambedue le mascelle sia sul vomere e sul palato. Ha due pinne dorsali, la prima triangolare con 6 raggi spinosi, la seconda veliforme, più alta, con una spina e 9 o 10 raggi molli. L'anale è molto simile alla seconda dorsale e possiede due raggi spinosi. L'occhio è grosso con iride argenteo bluastra.

La colorazione è rosso-scarlatta per tutto il corpo con piccoli punti neri variamente distribuiti. Sul peduncolo codale vi è spesso una macchia nerastra che a volte si presenta in tre macchie dìstinte poste a triangolo.
E' una specie sedentaria che preferisce gli anfratti bui. In inverno si spinge a profondità oltre 1200 metri, mentre in estate si incontra in prossimità della costa, anche a bassa profondità. Normalmente sono in gruppetti di 4 o 5, (nello stretto si possono osservare assembramenti anche di parecchie decine di individui) e nuotano  lentamente nelle zone più oscure.
La riproduzione avviene nei mesi estivi, da giugno a ottobre e le uova sono riunite in mucchietti di varia grandezza per mezzo di filamenti.
Il maschio conserva le uova in bocca, fino al momento in cui sgusciano gli avannotti.
La nutrizione è basata su piccoli crostacei, larve e uova di pesci.
E' pescato occasionalmente con le reti a strascico e più raramente entra nelle nasse o abbocca all'amo. La specie è commestibile, ma senza mercato. Mediamente ha dimensioni di 10-15 cm
E' caratteristico dell'Atlantico orientale. Si trova anche in tutto il Mediterraneo

Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv