Benvenuto!
Adv
 
Ronco
Nome scientifico:  Echinorhincus brucus
Ronco
Ord. SQUALIFORMI
Fam. Squalidae
Gen. Echinorhinus
 
Specie rara, ma a diffusione cosmopolita
Ha corpo allungato fusiforme un po' compresso posteriormente, con testa grossa appiattita dorsalmente con muso largo e arrotondato. Gli occhi sono grandi ovali e gli spiracoli piccoli e circolari, situati posteriormente alle orbite. Le narici situate nel lato inferiore del muso sono più vicine all'apice della bocca che a quella del muso.
La bocca è ampia, arcuata, munita di 20-26 denti uguali in ambedue le mascelle, compressi, subquadrati, con una punta mediana grossa rivolta verso l'angolo posteriore della bocca, fiancheggiata da una piccola cuspide nel lato interno e due o tre in quello esterno.
Le aperture branchiali sono larghe e di grandezza crescente dalla prima alla quinta.
La pelle è ricoperta di numerose placche ossee spinose sparse anche sulle pinne ed è percorsa da una stretta linea laterale pure spinosa che corre lungo uno stretto canale più o meno sinuoso che si estende anche sulla codale.
Le pinne dorsali sono due, prive di spine e spostate nel terzo posteriore del corpo. L'anale non esiste e la codale è ampia, falciforme. Le pettorali sono larghe spatolate e le ventrali, molto ampie e trapezoidali, sono inserite in posizione lievemente anteriore alla prima dorsale.
La colorazione è bruno violaceo uniforme. Iride giallo verde.
Vive in acque profonde tra i 400 e i 900 m. Alla fine della primavera e nell'estate si avvicina alla costa, forse per riprodursi. Alcuni esemplari di femmina contenevano 17 uova.
E' una specie carnivora che puo' essere catturata occasionalmente con reti a strascico o con palangresi di fondo. La carne è bianca ed è ritenuta buona. Puo' raggiungere i 3 metri di lunghezza
Nel Mediterraneo, lungo le nostre coste è stato citato per il mar Ligure, la Campania. Più comune in Sicilia. Più raro in Adriatico.
Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv