Benvenuto!
Adv
 
Rovello
Nome scientifico: Pagellus bogaraveo
Rovello
Ord. PERCIFORMI
Fam. Sparidae
Gen. Pagellus
 
Si puo' considerare la forma giovanile della specie P. centrodontus.
Gli esemplari giovani non differiscono sensibilmente dagli adulti. Corpo ovale, con profilo superiore della testa convesso. Muso corto, occhio grande, di diametro maggiore dello spazio preorbitario e di quello interorbitario. La bocca si apre in posizione terminale inferiore, è piccola, con mascelle uguali ed è munita di denti cardiformi al centro, un po' più forti quelli delle serie esterne e, lateralmente, di due o tre serie di molari tondeggianti. Non esistono denti caniniformi e nemmeno denti sul vomere e sui palatini.
La pinna dorsale, unica e la pinna anale, ripiegate all'indietro, si affondano, nella parte spinosa, in un solco scaglioso. Corpo opercoli e guance coperti di scaglie ctenoidi col bordo guarnito di spinule.
La colorazione negli esemplari giovani è rosa sul dorso e argentea sul ventre. Una macchia nera più o meno evidente alla base della pettorale e nella zona ascellare. Negli adulti tale macchia si trova dietro all'opercolo all'inizio della linea laterale e puo' essere più o meno evidente.
Specie gregaria, che si raduna in branchi che si spostano, con l'età, in profondità sempre maggiori (fino a 500 m). Vivono in vicinanza del fondo, ma senza avere legami molto stretti con esso, tanto che si trovano sia sulle secche a coralline che sui fondali fangosi.
La nutrizione è carnivora. Si cattura con le reti a strascico e anche con le lenze e i palangresi di fondo.
La specie ritenuta bogaraveo arriva fino a 30 cm, oltre questa taglia ha i caratteri del centrodontus. Non è da escludere che si verifichi un'inversione sessuale con la crescita
In Mediterraneo sembra essere limitata al bacino occidentale. Nei mari italiani comune sulle coste tirreniche, ma rara nell'Adriatico, soprattutto in quello settentrionale.
Home
Back
Print
Send
Adv
 
Adv