Go to Home "operagastro". Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Sogliola pelosa
Nome scientifico:  Monochirus hispidus
Ord. PLEURONETTIFORMI
Fam. Soleidae
Gen. Microchirus
Il genere è caratterizzato dal tubo nasale anteriore del lato oculare, piuttosto lungo e dalla pettorale sinistra priva di raggi, tale da sembrare assente.
Ha corpo ovale, poco allungato e proporzionalmente più spesso di quello delle altre sogliole, ricoperto sul lato oculare di squame irsute. La parte posteriore libera delle squame è concava esteriormente con le spinule marginali erette che non si appoggiano sulle squame adiacenti. Il profilo anteriore del capo è arrotondato ed il muso non è prominente. Gli occhi sono moderatamente grandi e quello dorsale è lievemente spostato in avanti rispetto all'occhio ventrale. Le palpebre, squamose, sono poco sviluppate e non ricoprono che un quarto del globo oculare.
Il tubo nasale anteriore è notevolmente sviluppato. La narice posteriore è munita superiormente di un bordo membranoso ben formato. Tra le due narici si nota un'area denudata. La narice posteriore è nascosta fra le frange sensoriali e si apre ad un livello più alto dell'inserzione del tubicino anteriore.
La pinna dorsale inizia all'altezza del margine anteriore dell'occhio dorsale, i suoi raggi sono tutti un poco sporgenti al di sopra della membrana, all'incirca tutti eguali, eccettuati i primi che sono sensibilmente più corti. L'ultimo raggio, poco più corto, è privo di membrana posteriore e così pure l'ultimo della pinna anale, cosicchè il peduncolo codale, per quanto corto, risulta ben distinto. La codale è arrotondata. La pinna pettorale destra è abbastanza lunga ma sottile, i suoi primi due raggi sono più lunghi e gli altri decrescono gradualmente dall'alto in basso fino all'ultimo Non si notano tracce esterne della pettorale sinistra.
Il lato oculare è intensamente pigmentato di bruno o grigiastro, più o meno scuro con marmorizzature ancora più scure di forma irregolare, che possono formare sia dei grandi cerchi che delle fasce trasversali strette ed irregolari. Una fascia bruno scura a forma di V con la punta diretta in avanti si trova sulla base della codale. Una serie abbastanza regolare di macchie scure anche sulle pinne dorsale ed anale. Pettorale bruno scura o nera. Lato cieco interamente bianco.
E' una specie bentonica che vive in fondali da 10 a 250 metri nel rnar Ligure. In Dalmazia abbastanza comune sulle praterie di zostere; frequente nel golfo di Napoli sui fondi arenosi e detritici. L'epoca di riproduzione sembra cadere nell'estate avanzata. Femmine con ovari prossimi alla maturazione si trovano nel mese di giugno. Ad ottobre, con stadi larvale 8-9 mm, la migrazione dell'occhio sinistro è già compiuta. Si cattura occasionalmente con reti a strascico. Raggiunge i 14 cm di lunghezza totale.
Abbastanza comune su tutte le coste italiane
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Go to home "GioSa".