Go to Home "operagastro". Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Succiascoglio microcefalo
Nome scientifico:  Apletodon microcephalus
Ord. GOBIESOCIFORMI
Fam. Gobiesocidae
Gen. Apletodon
Genere caratterizzato per la presenza nel lato frontale di denti incisiviformi arrotondati, seguiti su ogni lato da uno a tre canini ben sviluppati, seguiti, a loro volta, da una serie di piccoli denti conici.
Ha corpo leggermente appiattito anteriormente con testa più o meno triangolare vista dorsalmente, piuttosto corta e con muso non appuntito, di larghezza quasi uniforme. I maschì hanno guance sporgenti e arrotondate. Occhi relativamente grandi. Narici separate e distintamente tubolari. Quella anteriore ha normalmente una piccola flangia dermica sul suo margine posteriore, quella posteriore è situata dietro ed al di sopra del margine anteriore dell'occhio. Bocca ampia. Sulla mandibola esistono anteriormente da 2 a 4 paia di piccoli incisivi arrotondati, seguiti, su ogni lato, da 1 a 3 denti caniniformi, seguiti a loro volta da una serie di piccoli denti conici. Sulla mascella superiore, anteriormente, da uno o due paia di piccoli incisivi arrotondati, seguiti, come nella mandibola, da 1 a 3 paia di canini ed una serie di piccoli denti conici.
Le pinne dorsale ed anale relativamente corte e con pochi raggi. Il peduncolo codale abbastanza lungo e la pinna codale arrotondata. Pettorali ampie. Disco adesivo dello stesso tipo di quello del Lepadogaster.
L'apertura anale è circondata da una ventina di papille carnose ben evidenti, presenti in ambedue i sessi, ma più sviluppate nei maschi, i quali hanno anche la papilla urogenitale più sviluppata e più evidente.
Il dimorfismo sessuale (maschi con guance gonfie e prominenti, papille anali ed urogenitale) si nota anche nella livrea. La tinta di fondo è verde più o meno scuro e più o meno marmorizzato. Una macchia verde o color mogano si nota talvolta all'inizio della dorsale e dell'anale. Macchie bianche sul dorso; la regione della gola che nelle femmìne è incolore, nei maschi è anche macchiata dì violaceo.
Vive nella zona delle zoostere e soprattutto delle laminarie intorno ai 25 m di fondo.
La deposizione delle uova è da maggio a settembre, sui rízoidi di Laminaria bulbosa. Si pesca occasionalmente insieme agli ammassi algosi strappati dal fondo dalle ancore dei battelli o dagli ami dei palangresi.
Raggiunge la lunghezza di 5 cm
Presente nel Golfo di Genova e nello Stretto di Messina.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Go to home "GioSa".