Go to Home "operagastro". Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Sugarello pittato
Nome scientifico:  Trachurus picturatus
Ord. PERCIFORMI
Fam. Carangidae
Gen. Trachurus
La forma è simile a quella del Suro, ma con il corpo più allungato e più cilindrico. Differisce anche nella linea laterale principale (numero degli scudetti ossei sovrapposti ad embrice oscillanti tra 90 e 108) e nella linea laterale accessoria, che è più corta.
La mandibola è più prominente, l'occhio e la testa sono molto simili.
La prima pinna dorsale è formata da raggi spinosi ed è preceduta da una piccolissima spina con la punta volta in avanti verso la testa.
La seconda dorsale ha il primo raggio spinoso e gli altri molli e l'anale ha una spina e 26/30 raggi molli ed è preceduta da due spine staccate. L'ultimo raggio molle dell'anale e della seconda dorsale sono più robusti e più lunghi. La coda è forcuta.
La colorazione del dorso è bluastra molto scura e la macchia nera opercolare non è molto marcata. Le pinne e specialmente le codale sono rossicce.
Ha le stesse abitudini delle specie congeneri, con tendenza più batipelagica.
E' carnivoro e si alimenta di crostacei planctonici e di stadi larvali e giovanili di altri pesci (acciughe e clupeidi). Si pesca con reti da posta o con reti di cìrcuizione. Nei mesi invernali con i  i palangresi. Può raggiungere i 60 cm di lunghezza.
La specie è nota in Sicilia (Lipari, Messina, Catania).
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Go to home "GioSa".