Go to Home "operagastro". Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Tracina raggiata
Nome scientifico: Trachinus radiatus
Ord. PERCIFORMI
Fam. Trachinidae
Gen. Trachinus
Ha il corpo somigliante ai congeneri, ma è la specie che raggiunge le maggiori dimensioni. La testa è tozza con 2-3 spine piccole sull'estremità dell'arco sopraciliare. Gli occhi sono posti molto in alto e lo spazio interorbitario è ristretto. Dietro a ciascun occhio si nota una placca ossea coperta di crestine. Posteriormente a queste placche ve ne sono altre due più piccole striate e nel mezzo della nuca c'è ancora una placca centrale con le crestine che si irradiano in direzione anteriore. La robusta spina opercolare è in comunicazione con una grossa ghiandola contenente un potente veleno.
Ha due pinne dorsali, la prima dotata di 6 spine, la seconda (subito in prosecuzione della prima) di 24-27 raggi molli. La codale ha il margine posteriore tronco o lievemente incavato al centro, le pettorali sono ampie e robuste e le ventrali piccole e inserite in posizione giugulare.
La colorazione è variabile, bruno scura nella regione dorsale della testa, con macchie nerastre che si giungono agli opercoli e preopercoli. La gola è bianco azzurrastra, a volte con macchie bruno chiare. I fianchi sono giallo scuro con macchie ad anello nerastre variamente disposte in una o due serie al disopra e al disotto della linea laterale. La membrana interradiale, dalla prima alla quarta spina è nera, dalla quarta alla quinta è grigia e tra la quinta e la sesta è bianca. La seconda dorsale è azzurrastra con macchioline brune. L'anale è biancastra con i raggi rosacei e la codale è scura col margine posteriore quasi nero. Le pettorali e le ventrali sono aranciate.
Vive sui fondi sabbiosi e detritici a profondità maggiori delle specie congeneri e di giorno sta infossata nella sabbia, lasciando sporgere gli occhi, in attesa di una eventuale preda, che viene attaccata con rapidità.
Il periodo riproduttivo si verifica probabilmente in estate e le uova sono sferiche e pelagiche.
E' carnivora e vorace e principalmente si pesca le reti a strascico e con i tramagli di fondo. Abbocca alle lenze a mano.
Le sue dimensioni possono superare i 40 cm, ma la sua taglia media è intorno ai 25 cm.
Comune su tutte le coste Italiane.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Go to home "GioSa".