Go to Home "operagastro". Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Trigone spinoso
Nome scientifico: Dasyatis centroura
Ord. RAIFORMI
Fam. Dasyatidae
Gen. Dasyatis
E' una delle più grandi del genere esistenti al mondo
Disco sub-quadrangolare, più largo che lungo con i margini anteriori poco ondulati e quelli posteriori quasi dritti. Rostro piccolo, occhi molto piccoli e spiracoli assai ampi, coda lunga (fino a due volte il disco e oltre), pinne ventrali poco sporgenti. Sul dorso si trovano disseminati aculei e bottoni spinosi più o meno abbondanti.
La coda è rivestita di spine e di placchette spinose nella metà anteriore. Uno o più aculei seghettati si trovano inseriti sul lato dorsale della coda (in genere due sovrapposti) mentre sul lato ventrale esiste un lembo cutaneo che inizia al disotto dell'aculeo.
La bocca si apre sul lato ventrale che è liscio e porta sulle mascelle denti smussati disposti a mosaico e nell'interno alcune pupille carnose.
Colore olivaceo giallastro più o meno scuro e più o meno tendente al verde. Gli esemplari giovani e lisci sono in genere più chiari. Il lato ventrale è bianco marginato più o meno estesamente di scuro. Si avvicina alle coste nei mesi estivi, e durante il giorno resta adagiata sul fondo. Vive su fondali variabili tra i 10 e i 45 metri. La riproduzione è ovovivipara.
La sua alimentazione è simile alle specie congeneri. Si cattura occasionalmente con reti a strascico, con palangresi di fondo. Può superare i 3 m. di lunghezza e i 2 di larghezza.
Presente su tutte le coste italiane, più rara in Adriatico, più comune in Sicilia.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Esplora l'azienda.
Go to home "GioSa".