Go to Home "operagastro". Esplora l'azienda.
Prodotti e Produttori

Pino - Pinus sylvestris

Habitat: boschi delle zone montane.


Tutti conoscono il profumo di una pineta, quel senso di sollievo e di liberazione che si prova respirando quell'aria balsamica. Questo si deve alle resine che, sotto forma di minutissime goccioline invisibili, vengono sparse tutt'intorno dalle piante maestose che ornano le nostre montagne.
Molteplici sono i benefici delle varie parti delle piante resinose sul nostro organismo e sul nostro apparato respiratorio in particolare.
Un decotto preparato con venti grammi di foglie di pino silvestre ed un litro d'acqua, e bevuto nel corso della giornata, è una cura efficace contro le tossi stizzose e catarrali che può venire completata lasciando aperto nei pressi del proprio letto un vaso nel quale sia stata raccolta la resina del pino silvestre.
Per i reumatici e i gottosi ottimo il decotto preparato con trenta grammi di gemme per litro d'acqua e bevuto a tazzine nella misura di mezzo litro al giorno.
Contro le infiammazioni e il catarro alla vescica si prendano trenta grammi di gemme di pino e si versi sulle stesse un litro di acqua bollente, lasciando in infusione per circa mezz'ora. Si coli e si beva un bicchiere abbondante al giorno di questo benefico infuso.
Per tutti coloro che soffrono di infiammazioni alla gola, od hanno gli organi vocali in cattivo stato, o sottoposti ad una particolare usura come nel caso di cantanti, oratori, predicatori, professori e così via, una cura indicata, anzi indispensabile, è quella delle così dette "ciorciole", le pigne o frutto del pino. Si prendano tre pigne frantumate e si bolliscano in mezzo litro di acqua. Con questo decotto - una volta che si sia raffreddato - si fanno quattro gargarismi al giorno. I risultati saranno sorprendenti, purché si abbia l'accortezza di usare pigne fresche che si conservano, per l'inverno, in un vaso d'acqua, perché quelle secche non hanno alcuna azione medicamentosa.
Quanto accennato sui princìpi attivi delle varie parti del pino silvestre, vale, in egual misura, anche per le parti delle altre essenze forestali, dal pino nero al pino marittimo, dal pino mugo all'abete.

Indietro
Mercaffari
Condizioni d'uso del sito
Scrivimi