Go to Home "operagastro". Esplora l'azienda.
Prodotti e Produttori
In che cosa consiste il modello alimentare mediterraneo
Si tratta di un modello di consumo nel quale occupano una posizione preponderante, come fonte di energia, i prodotti vegetali. Fra questi troviamo, in primo piano su tutti, i cereali con tutti i loro derivati: pasta, pane, polenta ed altri prodotti meno diffusi.

Il ruolo preponderante che i derivati dei cereali hanno nella alimentazione mediterranea è senza dubbio legato strettamente a quella abitudine, tipicamente nostrana, che prevede la costante presenza sulla tavola del pane, in tutte le sue innumerevoli varietà regionali, e la quotidiana comparsa della pasta come prima portata e come fulcro di uno dei due pasti principali. E' proprio a questa abitudine che va ricollegata la soddisfacente quantità di carboidrati complessi presenti nella abituale razione mediterranea, in perfetto accordo con quanto prescrivono e consigliano le più moderne teorie per una alimentazione corretta.

Altra caratteristica del modello mediterraneo è la frequente e notevole presenza di legumi, altri ortaggi, verdure, frutta e grassi vegetali (olio d'oliva soprattutto): tutti alimenti che danno un grosso contributo sia nell'integrare la qualità dell'apporto proteico assicurato dai cereali (ricordiamo le proprietà delle proteine dei cereali e delle proteine dei legumi di completarsi reciprocamente), sia nell'equilibrare la razione lipidica con le giuste quantità di acidi grassi insaturi, sia infine nel fornire una quantità fisiologicamente adeguata di fibra alimentare (senza dover ricorrere, come sono "costretti" a fare certi popoli nordici, a costose supplementazioni da procurarsi in farmacia) .

Ma questo modello comprende anche, com'è logico, alimenti del mondo animale, in adeguate quantità e combinazioni ed in relazione ai loro specifici apporti nutrizionali. Le carni, ad esempio, non sono affatto escluse, né ve ne sarebbe motivo. La loro importanza è però ridimensionata, con particolare riguardo a quella della carne bovina, che viene efficacemente sostituita da carni "alternative" quali pollo, coniglio, maiale magro, tacchino, ecc. Degno di particolare considerazione, fra gli alimenti animali, il consumo del pesce e quello delle uova, alimento pregiatissimo sia per l'apporto in proteine di elevata qualità che in ferro.

Egualmente importante l'abitudine al consumo di derivati del latte, oltre che del latte stesso, e di vino, bevanda che, se consumata nelle giuste quantità e nella giusta maniera (in corrispondenza dei pasti e con un opportuno frazionamento) ha delle proprietà salutari e di simbolo che vengono man mano sempre meglio conosciute e valutate.

Altra importante caratteristica degli alimenti tipici della tradizione mediterranea è la loro adattabilità a formare dei piatti unici. Per PIATTO UNICO intendiamo una portata capace di assicurare da sola tutti quegli apporti nutritivi che normalmente ci sono forniti in parte dal "primo" ed in parte dal "secondo" piatto abituale. Il piatto unico, insomma, sostituisce efficacemente ed economicamente "primo" e "secondo" con un'unica portata. Esempi tipici: la pasta con fagioli (o ceci, o piselli, o lenticchie...), le paste asciutte con condimento di carne e formaggio, i minestroni con verdura, olio e formaggio grattugiato, la pizza napoletana con mozzarella ed alici, ecc. Far seguire a questi "piatti unici" un "secondo" tradizionale è inutile ed eccessivo: è infatti sufficiente la sola aggiunta di verdura fresca e di frutta per realizzare un pasto completo, nutrizionalmente equilibrato e meno costoso.

IN DEFINITIVA il modello alimentare della nostra tradizione è un programma alimentare che tende a favorire una minore assunzione di energia (calorie) a parità di volume o massa alimentare (e, quindi, di possibilità di saziarsi). Ne deriva che un altro suo merito è quello di renderci più facile la realizzazione di un conveniente equilibrio fra la spesa e la assunzione di energia (calorie da alimenti). E' quindi ormai evidente che recuperare e rivalorizzare questa tradizione alimentare significa semplicemente riallacciarsi ad uno schema che ci è sempre stato familiare (ed al quale possiamo quindi tornare con particolare piacere) e che oggi ci si presenta con ancora maggiore validità sia per la sua riconosciuta adattabilità alle esigenze della vita moderna (esigenze di risparmio comprese), sia per le sue qualità, ormai internazionalmente comprovate, di regime particolarmente idoneo a difendere dai maggiori fattori di rischio connaturati al ritmo ed alle abitudini della vita moderna.

Indietro
Mercaffari
Condizioni d'uso del sito
Scrivimi