Go to Home "operagastro". Esplora l'azienda.
Prodotti e Produttori
Camomilla (Matricaria camomilla L.)
Camomilla

Classificazione botanica, origine e diffusione
Famiglia: Asteracee (conosciuta un tempo anche come Compositae), una vasta famiglia di piante dicotiledoni dell'ordine delle Asterales.
Specie: Matricaria camomilla L.
Sinonimo: Camomilla recutita (L.) Rausch.

Pianta erbacea annuale originaria dell’Asia sudorientale; si è diffusa in tutto il mondo; in Italia è comune nei luoghi incolti, specialmente presso gli abitati, dal piano a circa gli 800 metri.


(foto www.hlasek.com)

Caratteristiche morfologiche
Alta 20-40 cm., presenta foglie pennatosette, a lacinie sottili, piane di sotto. Presenta (da maggio ad agosto) infiorescenze a capolino con fiori a linguetta esterni bianchi e fiori tubulosi interni gialli, a ricettacoli conici acuti a maturità e cavi internamente riuniti in corimbi. I fusti sono eretti o ascendenti, spesso ramificati.

Coltivazione
Viene seminata in primavera in terra piena, in luoghi soleggiati, su substrato leggero e sabbioso; si dissemina spontaneamente. Togliere le erbacce ed irrigare fino alla raccolta dei capolini, lasciando eventualmente qualche pianta per la produzione di semi per l’anno successivo.

Raccolta e conservazione
Le sommità fiorite vengono raccolte all’inizio della fioritura in quanto in questo periodo contengono il maggior titolo di principi attivi. Fare essiccare in luogo fresco ed arieggiato, separando poi i capolini dagli steli e conservare in luogo asciutto al riparo della luce.

Uso in cucina e proprietà terapeutiche
Entra nella composizione di alcuni liquori e vini aromatici (es. Xeres).
Proprietà terapeutiche: stomachiche, toniche, antispasmodiche, diaforetiche, analgesiche, emmenagoghe, digestive. Per uso esterno come lenitivo e detergente di pelle e mucose arrossate e decongestionante per bagni oculari.

Indietro
Mercaffari
Condizioni d'uso del sito
Scrivimi