Benvenuto!
Adv
Monogramma: E
Elegante: aggettivo che puo' essere speso per i grand cru, ma anche per vini di rango inferiore specialmente per annate eccezionali , l’eleganza del vino è dovuta alla classe delle singole componenti che si fondono armonicamente tra loro.
Enologia: dal greco “oinos”, vino e “logos” scienza, è la disciplina tecnica relativa al vino, alla viticoltura e alla vinificazione in tutte le sue fasi.
Enologo: esperto diplomato o laureato in enologia.
Enoteca: luogo di degustazione e vendita del vino.
Equilibrato: vino in cui tutte le componenti sono armonizzate senza prevalere l’una sull’altra.
Erbaceo: termine che indica, all’esame olfattivo, il sentore dell’erba fresca, tipico di certi vitigni, merlot, cabernet o puo' dipendere dalla permutazione del vino sui raspi durante la fermentazione.
Esame organolettico: analisi del vino effettuata dalle commissioni di assaggio governativo per l’attribuzione della qualifica di un vino.
Espianto dei vigneti: varato a Bruxelles nel 1988 è finanziato al 100% dai fondi dell’Unione Europea, si premia l’abbandono delle vigne per ridurre di 1/3 la superficie vitata dell’intera Europa, la cosa ha provocato grosse polemiche perché mentre si favorisce l’estirpazione in italia di vigneti di grande tradizione si favorisce l’impianto di vitigni in paesi ( come per esempio la Germania dove è ammessa la lavorazione col saccarosio) a scarsissima tradizione vitivinicola.
Esteri: Sostanze prodotte dalla reazione di un acido con un alcol, si formano sia durante la fermentazione del mosto che durante la maturazione del vino in bottiglia.
Estratto secco: Residuo solido composto dalle sostanze non volatili che restano quando il vino è portato all’ebollizione, è espresso in gr./lt. ed il suo valore è direttamente proporzionale al corpo del vino.
Estufas: particolari cantine surriscaldate dove viene messo a maturare il vino Madera che . che dopo un lento raffreddamento acquista quel tipico profumo di caramello.
Età della Vigna: e’ molto importante per la qualità di un vino, ci vogliono dai dieci ai dodici anni affinché il prodotto sia di buon livello, i grandi vini arrivano sempre da vigne di 20-40 anni di età.
Etereo: Termine che indica, all’esame olfattivo, una caratteristica del bouquet di certi vini invecchiati.
Eteri: Sostanze volatili che si formano durante l’invecchiamento dei vini, per l’eliminazione di acqua dall’alcol, importanti perché sono fondamentali per la composizione del bouquet del vino.
Etichetta: E’ l’insieme dei dati che identificano il vino in tutti i suoi aspetti legislativi ed informativi.
Evanescente: termine che indica all’esame visivo, una scarsissima persistenza del perlage nei vini spumanti.
Home
Back
Print
Send
Adv
Adv