Go to Home "operagastro". Esplora l'azienda.
Prodotti e Produttori "La buona tavola è un'arte ed il primo passo è la scelta dei prodotti giusti"  La directory presenta, selezionate aziende suddivise in base merceologica e regionale.
Che cosa sono i Distillati
Che cosa sono i distillati

L’alcol, nel suo significato essenziale, è un composto idrossile, così come l’etanolo od il metanolo. La fermentazione è il processo col quale una sostanza organica (normalmente lo zucchero) viene trasformata in alcol da microrganismi unicellulari come i lieviti. Un distillato è appunto alcol distillato. La distillazione è un processo con il quale si riscalda un liquido fermentato, si fa evaporare l’alcol e quindi lo si fa ricondensare sotto forma liquida.

Come sono fatti i distillati?

I distillati possono essere fatti con qualsiasi sostanza organica che possa fermentare per creare alcol. Molte bevande alcoliche sono fatte fermentando frutta o soluzioni a base di cereali. Un alambicco serve ad estrarre alcol da un liquido fermentato, che viene fatto bollire ed i vapori alcolici che esalano da questo liquido, che bolle ad una temperatura più bassa di quella alla quale bolle l’acqua, vengono fatti successivamente condensare. Ad esempio un vino od una birra di 8% gradi volumetrici dà un distillato di 20% gradi volumetrici, se lavorato con un semplice alambicco tradizionale. Il contenuto alcolico può essere ulteriormente aumentato per mezzo di altre nuove distillazioni che concentrano maggiormente l’alcol e riducono il volume totale del liquido.

Il primo ed il più tipico degli alambicchi è il cosiddetto alambicco discontinuo, il quale è un recipiente chiuso, che si restringe all’estremità superiore in un piccolo tubo, allo scopo di raccogliere i vapori alcolici che evaporano quando il liquido fermentato viene bollito. Il tubicino piega all’ingiù e passa attraverso un contenitore d’acqua fredda. Ciò provoca la condensazione dei vapori alcolici in un liquido che defluisce in un contenitore all’estremità del tubicino. Molti di questi alambicchi sono fatti di rame. Essi sono considerati “inefficienti” poiché trasportano assieme ai vapori alcolici una certa percentuale di acqua e una miscela di vapori chimici. Questa “inefficienza” può essere considerata un vantaggio quando vengono prodotti distillati come il brandy e il whiskey, che hanno aromi particolari.

La colonna o alambicco continuo è composto da due colonne chiuse di rame o di acciaio inossidabile. Il liquido fermentato viene immesso lentamente dall’alto della prima colonna mentre del vapore viene immesso dal basso. Il vapore che sale separa l’alcol dal liquido che scende e lo trasporta nella seconda colonna dove viene rimesso in circuito e concentrato nella percentuale d’alcol desiderata. I distillatori a colonna sono più “efficienti” degli alambicchi discontinui in quanto estraggono una più alta concentrazione d’alcol. Essi sono più adatti per distillati dal sapore neutro come la vodka ed il rum bianco ed anche per l’alcol industriale.

Come vengono misurati i distillati?

I distillati sono misurati mediante il loro contenuto alcolico. Differenti scale vengono usate nei vari paesi. Molte nazioni usano il sistema "alcol per volume" (ABV), conosciuto anche come sistema di Gay-Lussac, che esprime il contenuto alcolico come una percentuale sul totale del volume liquido della bevanda. Un distillato 40% ABV contiene il 40% di alcol. Negli Stati Uniti viene usala la scala "proof". Il "proof" di un distillato diventa il doppio della scala ABV. Quindi un distillato 40% ABV equivale a 80 proof. Il simbolo del grado viene normalmente usato nell’esprimere i proof.

Come vengono classificati i distillati?

Parlando in generale, i distillati sono classificati a seconda della materia prima fermentata di quali essi derivano. Whiskey, Vodka, Gin e molti tipi di Schnapp sono fatti distillando una specie di birra fatta con i cereali. Il Brandy viene fatto con il succo d’uva fermentato ed i Brandy di frutta con altri frutti anch’essi fermentati. Il Rum ed i distillati di canna da zucchero derivano dalla fermentazione del succo della canna da zucchero o della melassa. La Tequila ed il Mezcal vengono fatti con la polpa fermentata della pianta dell’agave. I vini fortificati sono bevande ibride in quando sono una miscela di vino fermentato e di distillato (normalmente Brandy).

Indietro
Mercato degli affari: liquidazioni; offerte speciali; prezzi scontati; vendite promozionali e...
Leggi le condizioni generali per l'uso del sito.
Assistenza culinaria e... Scrivimi